Avellino calcio – In campo per credere nel futuro: 14 giovani sul manto del Partenio-Lombardi

Avellino calcio – In campo per credere nel futuro: 14 giovani sul manto del Partenio-Lombardi

di Giovanni Gaeta, @Giovanni002500

Le preoccupazioni non si diradano e oggi più che mai c’era bisogno del campo per l’Avellino calcio. Si è svolto al Partenio-Lombardi il primo allenamento della stagione. A ranghi ridottissimi con i protagonisti dello staff tecnico presentati poche ore fa. Un direttore sportivo al lavoro su altri campi molto più importanti quando tutto sembra precario sul manto erboso del Partenio. Dicevamo pochi gli uomini a disposizione del duo Ignoffo- Cinelli.

Tantissimi giovani. Due portieri Pizzella e Pone entrambi classe 2001. Il difensore arrivato dal Genoa Njie Fallou e Silvio Petrucci in arrivo dal Palermo. Arrivano sul campo alla spicciolata anche Pecorella, Saporito e Zullo. Un gruppo di centrocampisti composto da Corcione, Alessandro Falco e Migliaccio Pio. Gli attaccanti Giacomo Graziano, e Pisano Carmine. Poi due volti conosciuti che rinfrancano tutti. Fabiano Parisi e Tommaso Carbonelli, campioni d’Italia di Serie D grazie alla cavalcata dello scorso anno.

Poche indicazioni, movimenti e qualche triangolo. E’ chiaro che l’attenzione adesso è fuori dal campo ma vedere quei 14 ragazzi sul manto del Partenio fa pensare che qualcosa si muove e ad oggi è una cosa importante. Dopo il ciclone estivo, le notizie di tracollo, commissari e tutta la giostra che non trova soluzioni, quei 14 ragazzi in campo, quei 14 giovani rappresentano la base a cui aggrapparsi in questo istante e credere nel motto che non morirà mai, che vede i lupi in ginocchio ma mai vinti.

Diversi tifosi affollavano la gradinata superiore e l’anello inferiore dello stadio nella tribuna Terminio. La buona notizia al momento è che il lupo non sarà mai solo. Per il resto ci saranno aggiornamenti!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy