Avellino, ex sindaco Ciampi: “Non toccava a me controllare i conti Sidigas. Ridarei la squadra a De Cesare”

Avellino, ex sindaco Ciampi: “Non toccava a me controllare i conti Sidigas. Ridarei la squadra a De Cesare”

Le parole dell’ex sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, che circa un anno fa assegnò il titolo della squadra a De Cesare

di Redazione Sport Avellino

Lo scorso agosto, dopo il fallimento accertato dell’Avellino calcio di Taccone al TAR, fu la allora sindaco Vincenzo Ciampi a dare il titolo della nuova squadra dell’Avellino, a Gianandrea De Cesare, proprietario della Sidigas.

A distanza di un anno, dopo che in tanti tifosi hanno accusato anche lui per non aver controllato i bilanci Sidigas prima di assegnargli il titolo, Vincenzo Ciampi si difende, affermando che non si aspettava una situazione simile e che non toccava a lui controllare i bilanci dell’azienda partenopea.

Questa la sua intervista per i colleghi de Il Ciriaco: “E’ una sorpresa anche per me. L’anno scorso De Cesare aveva fornito ampia dimostrazione di solidità economica e finanziaria nonché comprovata esperienza nel campo sportivo. Ovviamente il Sindaco, fra le altre cose, in 36 ore, non poteva né doveva fare verifiche contabili approfondite tipiche di altri organi. Feci una manifestazione d’interesse per soddisfare una giusta esigenza di trasparenza pur non essendovi obbligato da nessuna normativa. La situazione sportiva mi mette preoccupazione da tifoso e confido che la situazione possa risolversi per il meglio. Ho ancora fiducia in De Cesare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy