Avellino, la difesa e quella statistica preoccupante

Numeri alla mano la difesa dell’Avellino, al momento, è il quarto miglior reparto difensivo del girone C di serie C. 15 le reti concesse agli avversari, con una media di 1.15 gol subìti a partita. Numeri normali per una squadra che ambisce, quantomeno, alle prime posizioni della graduatoria.

Il dato, però, diventa più preoccupante quando si vanno ad analizzare i minuti in cui questi gol vengono presi. In totale, sono 5 le reti subìte nel primo tempo e 10 le reti subìte nella ripresa. Di queste 10 reti subìte, ben 6 sono arrivate nell’ultimo quarto d’ora di gioco, recupero compreso. In zona Cesarini, o per dirla in modo più attuale in zona “Caicedo”, la difesa biancoverde tende ad abbassare la concentrazione e a concedere qualche occasione di troppo agli avversari. Contro la Ternana, l’ex di turno Laverone, completamente solo e libero di calciare, ha ribadito in rete la respinta di un incolpevole Pane. Perso 1 punto importante, e persa l’opportunità di fermare la prima della classe. Si sale così ad un totale di 3 punti buttati negli ultimi 15 minuti.

Andamento diverso nella prima parte di gara. Lupi più attenti che offrono meno chance al nemico. Dei 5 gol concessi, 3 sono arrivati nel primo quarto d’ora e gli altri 2 negli ultimi 15 minuti della prima frazione. Nell’arco di tempo che va tra il 15’ ed il 30’, l’Avellino non ha subìto neanche una marcatura. Ciò a dimostrazione di come i ragazzi di Braglia scendano in campo con la determinazione e con la voglia di vincere l’incontro.

Andando ad esaminare la questione gol subìti in casa ed in trasferta, emergono altri dati che devono far riflettere.

Al Partenio – Lombardi sono 12 i gol concessi, 3 nel primo tempo e 9 nel secondo. Una media di ben 1.71 gol presi a partita, un particolare non di poco conto. Ripresa sempre infausta, con l’ultimo quarto d’ora ancora nefasto (5 gol subìti).

Braglia, però, può sorridere per quanto riguarda la statistica delle reti subìte lontano dal Partenio. I 3 gol concessi in trasferta, fanno dell’Avellino la miglior difesa esterna dell’intera Lega Pro. Una media di 0.5 gol subìti a partita. Dato confortante e che fa ben sperare.

C’è da migliorare in termini di attenzione e di concentrazione soprattutto nel finale di gara. Concedere meno occasioni è fondamentale, perché marcature subìte nei minuti conclusivi possono rivelarsi spesso cruciali.

Leggi anche

Numeri Avellino – L’analisi sulle reti segnate dai biancoverdi

L’Avellino ha segnato 27 reti in campionato nelle prime 18 gare di campionato disputate (media …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.