Focus Paganese: giusto mix e tanta voglia di stupire

Focus Paganese: giusto mix e tanta voglia di stupire

Dentro il buon momento della formazione azzurrostellata

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Due mesi dopo la prima uscita ufficiale, l’Avellino torna al “Marcello Torre” per un nuovo derby contro la Paganese. I lupi provano ad uscire dalla crisi contro una squadra tonica, partita forte ed inseritasi a sorpresa in zona playoff.

La guida tecnica

L’anno scorso ha rianimato in corsa la squadra (ultima e staccatissima al momento del suo arrivo), conquistando un insperato playout (battaglia contro il Bisceglie) e sfiorando una miracolosa salvezza. Quest’anno è partito forte, per scacciare via vecchi fantasmi e provare a regalarsi qualcosa di più. Alessandro Erra (classe 1973), arrivato a Pagani nello scorso marzo, sta vivendo in terra salernitana un’esperienza positiva, con l’ottimo avvio di stagione che entusiasma una piazza da troppo tempo destinata a lottare solo per la sopravvivenza in categoria. L’obiettivo primario resta la salvezza, ma Erra e i suoi vogliono provare a raggiungere anche qualcosa di diverso. Con un gruppo affiatato, giusto mix tra giovani ed esperti, ed un 3-5-2 che sta regalando belle soddisfazioni. Anche al cospetto di una big del torneo come la Reggina di Mimmo Toscano, affrontata in modo gagliardo e coriaceo settimana scorsa.

Il bomber

Quattro gol nelle ultime tre giornate di campionato. Due assist a corredo. Un’incidenza sulle reti della squadra pari al 40%. Il biglietto da visita di Abou Diop (classe 1993) lascia davvero pochi dubbi sull’ottimo rendimento offerto in questo primo squarcio di stagione dall’attaccante azzurrostellato. Il franco-senegalese, cresciuto nella Primavera del Torino (qualche spezzone anche in A per lui con la mitica maglia granata) e con alle spalle svariate esperienze in giro per l’Italia, sta attraversando un momento di forma eccellente. Candidandosi come spauracchio principale per la difesa biancoverde. Una difesa peraltro già punita in occasione della sfida di Coppa Italia dello scorso agosto, quando Diop siglò (su calcio di rigore) il gol del momentaneo pareggio (1-1) annullando il vantaggio iniziale siglato da Alfageme.

Il momento attuale

Nelle ultime cinque gare di campionato la Paganese ha raccolto 8 punti con 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. Proprio il ko, maturato nel derby con la Cavese alla 5° giornata, ha dato una sveglia alla formazione di Erra che da lì ha messo insieme 7 punti in 3 partite. Battendo avversari alla portata (Rende e Rieti) e misurandosi senza timori e con profitto anche con squadre più forti e blasonate come la Reggina. Gli azzurrostellati segnano tanto (15 gol totali, all’asciutto solo con la Cavese) ma subiscono anche tanto (10 gol totali, unico clean sheet per Baiocco contro il Monopoli alla seconda giornata). Una squadra molto pericolosa davanti che però concede anche occasioni dietro. Basterà questo per sbloccare l’anemico (401 minuti di sterilità offensiva) attacco dell’Avellino?

La sfida di domani

A due mesi di distanza dalla sfida di Coppa Italia Paganese e Avellino torneranno ad incrociarsi al “Marcello Torre”. A metà agosto Erra completava il suo warm-up in attesa di un campionato da affrontare con elmo e corazza, Ignoffo invece svelava la sua creatura tra dubbi ed incertezze spazzate poi via dall’ottimo avvio di stagione. Nel giro di qualche settimana il canovaccio si è ribaltato. Adesso gli applausi e i punti arridono agli azzurrostellati, con i lupi incapaci di uscire dal labirinto in cui sono finiti. Per farlo i biancoverdi si metteranno probabilmente a specchio con i propri avversari (3-5-2 per entrambe), cercando di ritrovare quella fluidità di gioco che nemmeno il recente test con la Beretti ha restituito. Il pronostico pende dalla parte della Paganese, sospinta anche da un entusiasmo che non respirava da tempo. L’Avellino però non può fermarsi ancora. La zona playout si è fatta molto vicina ed il calendario (Bari, Ternana, Reggina, Catanzaro all’orizzonte) non promette niente di buono.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy