L’Entella rivede la serie B: accolto il ricorso ora la parola passa a Fabbricini

L’Entella rivede la serie B: accolto il ricorso ora la parola passa a Fabbricini

La riammissione della squadra ligure significherebbe far giocare i satanelli contro la squadra di serie B che riposa ad ogni turno recuperando i turni di campionato persi

di Redazione Sport Avellino

“Il Collegio di Garanzia dello Sport, Prima Sezione, al termine della udienza tenutasi oggi, presieduta dal prof. Sanino, viste le conclusioni esternate dalla ricorrente a pag. 29 del ricorso introduttivo, in riforma della sentenza impugnata, ha riconosciuto la legittimazione processuale della Virtus Entella e ha determinato che la sanzione afflittiva irrogata al Cesena sia eseguita nel campionato 2017/2018.

Questo in riferimento al giudizio iscritto al R.G. ricorsi n. 83/2018, presentato, in data 31 agosto 2018, dalla Società Virtus Entella S.r.l. avverso la decisione della Corte Federale d’Appello della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), di cui al C.U. n. 025/CFA del 29 agosto 2018, che, rilevando il litisconsorzio necessario tra i gravami proposti dalla medesima Virtus Entella, nonché dalla Società A.C. Cesena S.p.A., contro la decisione del Tribunale Federale Nazionale, di cui al C.U. n. 10/TFN del 25 luglio u.s., e, in accoglimento del motivo di appello formulato dalla società Cesena S.p.A., ha rimesso gli atti al Giudice di primo grado endofederale. Ha, altresì, disposto la compensazione delle spese del giudizio”.

Questo quanto riportato nel comunicato uscito sul sito ufficiale del CONI. L’Entella quindi torna a sperare anche se la palla ora passa al Commissario FIGC Fabbricini, che potrà riammettere l’Entella al campionato di Serie B oppure no. La riammissione della squadra ligure significherebbe far giocare i satanelli contro la squadra di serie B che riposa ad ogni turno recuperando i turni di campionato persi. L’Entella torna a sperare e sogna la serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy