INTERVISTE

Avellino, Aloi: “Mi onora essere il capitano. Catanzaro avversario difficile, possiamo farcela”

Le parole del calciatore biancoverde in conferenza stampa

Alla vigilia del big match di giornata tra Avellino e Catanzaro, il centrocampista della formazione irpina Salvatore Aloi, nella consueta conferenza stampa di presentazione, ha introdotto la sfida casalinga contro i calabresi.

Dopo una serie di pareggi siamo contenti che sia arrivata la vittoria. Sappiamo di affrontare un avversario difficile, però siamo consapevoli che giovedì possiamo farcela. Noi ci stiamo lavorando, oggi il mister ci farà vedere alcune cose su come prepararla e su come affrontarla. Sicuramente vogliamo continuare questo trend positivo. Rispetto all’anno scorso io vedo un Avellino sempre cattivo. Siamo stati un po’ sfortunati ad inizio stagione, ma non è un alibi. Ovviamente bisogna lavorare, ogni campionato è diverso. Si sa che questa è una piazza che vuole vincere. Ci mettiamo a disposizione del mister in base alle sue idee per tirare fuori il meglio di noi. Io ringrazio sempre il mister per la fiducia. Ad oggi con l’Avellino non ho trovato un punto di incontro, però spero che in futuro ci sediamo con il presidente e con il direttore e vediamo di trovare un accordo”.

Sulla fascia da capitano:Mi onora essere il capitano dell’Avellino. Al Partenio chi scende deve dare sempre il massimo ed io da capitano devo spronare sempre questi ragazzi per conquistare gli obiettivi”.

Su Sbraga:A me dispiace per il ragazzo, però non c’è stato nessun litigio. Poi le scelte tecniche le fa il mister e non possiamo entrare nel merito”.

Articoli correlati

Back to top button