INTERVISTE

Avellino, Silvestri: “Sto facendo il possibile per rientrare, voglio essere l’emblema dell’Avellino”

Ecco cosa ha detto il giocatore biancoverde

Il difensore dell’Avellino Luigi Silvestri, ai microfoni di Prima Tivvù, ha rassicurato sulle sue condizioni fisiche ed ha commentato il pari contro il Teramo.

Procede bene, sto lavorando e mi sto curando. Sto facendo il possibile per rientrare e dare una mano ai compagni. Guardandola dalla tribuna l’approccio è stato giusto, determinato. L’accoglienza è stata troppo gentile, dovevano capire che dovevano lasciare i tre punti. Siamo amareggiati per il pareggio e per il secondo posto perso. Non dimentichiamoci la cavalcata importante che abbiamo fatto. Ci siamo legati tutti. Il covid ci ha tolto certezze e senza certezze andiamo in difficoltà. Mi hanno detto che con i tempi non ce la faccio. Voglio essere la sorpresa e l’emblema di questa squadra. Noi non molleremo. Dopo la partita di Cava avremo dei giorni per poter pensare al nostro percorso”.

Sullo stadio:È una cosa che sogniamo tutti noi calciatori, di far parte di un progetto del genere. Se dovesse capitare di rimanere qui, sarà un emozione grandissima“.

Su Errico:È riuscito a superare le sue paure. Nello spogliatoio scherziamo sempre. Già conoscevo le sue qualità, punta l’uomo e crea superiorità numerica. Ci è mancato molto quest’anno”.

Sul fallo subìto da Tito in area di rigore:Se ci fosse stato il pubblico l’arbitro lo avrebbe chiamato il rigore”.

Articoli correlati

Back to top button