INTERVISTE

Braglia duro contro Filippi: “Non deve dire a me come allenare, la squadra ha dimostrato attaccamento”

Ecco le parole dell'allenatore della compagine irpina

Al termine della gara vinta dall’Avellino per 1-0, il tecnico della formazione biancoverde Piero Braglia ha commentato il successo che è valso agli irpini il passaggio al prossimo turno dei play-off.

Ci prendiamo i complimenti. Nel primo tempo abbiamo fatto una bella partita, nel secondo ci siamo abbassati un po’ troppo. I ragazzi hanno giocato con cuore e cattiveria. Sono andati oltre, questa è una squadra con dei valori dentro. Solo complimenti per loro. La squadra ha sempre dimostrato attaccamento alla maglia e alla società. Hanno dato anche di più. Ora devono recuperare e vedere chi ci tocca. Abbiamo poco tempo, non è facile. È una squadra che può sorprendere”.

Su i tifosi:Qui oggi hanno dato una dimostrazione, credono molto in questa squadra. Ha fatto piacere a tutti”.

Sulle dichiarazioni del tecnico del Palermo:Il signor Filippi parla bene, ha vinto una partita che non meritava di vincere con un rigore che non c’era. Non venisse a dire a me come devo allenare. Alleno da 30 anni e lui da due minuti e mezzo, non deve dire a me come parlare. Lo trovo fastidioso. Non sarò simpatico, ma tiro avanti per la mia strada. Invece di parlare guardasse altrove“.

Articoli correlati

Back to top button