Avellino, il punto sul mercato tra partenze e… occasioni

Il punto sui prossimi movimenti di mercato dei lupi

Con l’arrivo di Julian Illanes, l’Avellino ha sistemato quelle che erano le operazioni impostate nel corso delle ultime settimane. Con la decisione di continuare con il 3-5-2, l’arrivo del difensore argentino permette a Braglia di completare – almeno sulla carta – il gioco delle coppie che ha in mente per il suo Avellino. Prima di pensare ad eventuali nuovi ingressi, di cui diremo in seguito, per la dirigenza biancoverde è quindi arrivato ora il momento di sfoltire.

Le idee del tecnico toscano in tal senso sono chiare, come dimostra l’elenco dei convocati per la gara di Teramo. Ci sono almeno 3-4 giocatori fuori dal progetto, per i quali Di Somma è chiamato a trovare una soluzione. Le prime due partenze in vista all’orizzonte sono quelle di Michele Bruzzo e Marco Silvestri: entrambi i calciatori hanno diversi estimatori in Serie C, ma devono ancora decidere quale destinazione scegliere. Discorso più complicato per il difensore Mario Nikolic, praticamente mai utilizzato sinora, per il quale sembra invece molto più difficile trovare possibili acquirenti.

È solo dopo aver fatto registrare qualche movimento in uscita, comunque, che i lupi potranno pensare ad eventuali nuovi ingressi. Braglia e Di Somma si nascondono, parlando di mercato in entrata chiuso, ma in realtà il club è vigile ed è propenso a sfruttare il sorgere di determinate occasioni. Riflettori puntati sul centrocampo, dove i lupi accoglierebbero con entusiasmo un profilo di qualità e ritmo. Questo però non è ancora il momento dei nomi: prima c’è da sondare il terreno, alla ricerca di eventuali opportunità nascoste.

Leggi anche

Avellino, la flop 5 del mercato di gennaio dal 2000 a oggi

I peggiori acquisti invernali del lupo dal 2000 a oggi Il mercato di gennaio è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.