Caso Sidigas, Festa: “Sul calcio attendiamo offerte, per la Scandone non è detta l’ultima parola”

Caso Sidigas, Festa: “Sul calcio attendiamo offerte, per la Scandone non è detta l’ultima parola”

Il primo cittadino parla dopo la notizia del sequestro ordinato dalla Procura verso l’azienda del gas

di Redazione Sport Avellino

Il terremoto giudiziario che sta interessando l’azienda del gas Sidigas, come noto, sta avendo strascichi anche sulle due realtà sportive di sua proprietà, l’Avellino Calcio e la SS Felice Scandone 1948. Una giornata drammatica che non lascia indifferente nemmeno il primo cittadino Gianluca Festa che torna a parlare con la stampa di questa questione: “A me il compito di salvare il calcio e basket. Da domani proverò ad occuparmi come istituzione della possibilità di valutare delle offerte di acquisizioni per le due discipline sportive.”

Sulla possibile non iscrizione alla serie B della Scandone, da ex cestista biancoverde il sindaco del capoluogo non si tira indietro dal fare quello che è nelle sue competenze: “E’ evidente che quanto accaduto stamani a notizia del sequestro ha condizionato quella doveva essere l’iscrizione al campionato di serie B per la Scandone e sarà mio compito chiedere al Presidente della Fip Gianni Petrucci affinchè verifichi che tutto sia andato per il verso giusto o appurare che qualcosa si sia accaduto nell’adempiere all’iscrizione. Nel caso chiederemo una deroga.”

Si evince maggiore fiducia analizzando le parole di Festa quando si parla della tematica calcistica: “Per il calcio sono convinto che potranno esserci compratori solidi e seri. Se ci saranno soluzioni dietro l’angolo ben vengano.”

Festa raccoglie l’invito dei tifosi a partire dall’Associazione per la Storia di salvare due realtà sportive che danno lustro ad un’intera città e provincia: “Quello che sta accadendo è inimmaginabile ma adesso dobbiamo pensare a salvare la serie C nel calcio ed il titolo della Scandone. Questi due monumenti sportivi devono essere salvaguardati.”

Contenuti raccolti da Michelangelo Freda

 

Sidigas – La Procura ha ordinato il sequestro preventivo d’urgenza per De Cesare e sue imprese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy