Eccellenza: la Virtus Avellino non va oltre il pari contro il Grotta

Eccellenza: la Virtus Avellino non va oltre il pari contro il Grotta

Nel derby si dividono la posta in palio le due formazioni

di Redazione Sport Avellino

La Virtus Avellino non va oltre il pari nel derby con il Grotta e guadagna un punto che muove poco la classifica. Primo tempo positivo per gli uomini di mister Della Rocca (ancora squalificato) che però calano nella ripresa e devono accontentarsi del pareggio.

La Virtus scende in campo molto bene e con una serie di percussioni in area di Merola mette in apprensione la retroguardia giallorossa che non sembra insormontabile. Al 15′ punizione velenosa di Genovese ma la palla finisce di poco a lato. Qualche istante prima un tiro sbilenco di Fusco mandava la palla alle stelle. Merola è una spina nel fianco per i difensori grottesi e al 17’ ne fa le spese capitan Conti che viene ammonito per averlo messo giù. Al 24’ la Virtus Avellino passa in vantaggio e su un perfetto corner svetta Lattarulo più in alto di tutti e batte Romano causandosi anche un vistoso taglio del sopracciglio che lo costringerà a giocare tutto il resto della gara con una ampia fasciatura alla testa. Al 34′ la Virtus potrebbe anche raddoppiare. Cross con il compasso di Anzalone per la testa di Merola. Il bomber bianconeroverde però la schiaccia su Romano che respinge d’istinto. Gol sbagliato – gol subito. Un minuto dopo Volzone riceve in area, si gira e di sinistro trafigge De Matteis per il pareggio degli ospiti. Dopo oltre 30′ di controllo totale del match la Virtus accusa il colpo e al 42′ rischia di subire il vantaggio ospite. Il tiro da fuori di Conti fa venire i brividi alla panchina virtussina ma la palla finisce a lato. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

La ripresa inizia con un Grotta più pimpante e una Virtus meno intraprendente. La gara resterà bloccata fino alla fine e a parte qualche mischia in area e qualche arrembaggio prima del Grotta e poi dei padroni di casa non regalerà altre emozioni. Al 10′ ammonizione per Caliendo e un minuto dopo per Della Rocca. Al 27′ c’è grande movimento in area giallorossa. Lattarulo prova ad impattare ancora una volta sulla palla ma viene messo giù in area piccola. Per l’arbitro non c’è alcun fallo e lascia correre non vedendo anche un altro contatto precedente che costa una vistosa fasciatura anche a Mustone. Il primo cambio arriva poco prima della mezz’ora con Ripoli che rileva uno spento Da Silva. Al 40′ ammonito Ripoli. Al 45’ esce Merola per D’Avella. E al 48’ esce anche Modano per Nicodemo e la gara finisce così.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy