Focus Paganese: ecco come arrivano alla sfida gli avversari dei lupi

La formazione di Erra ai raggi X

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Ritrovata la vittoria con il blitz in casa del Rende, l’Avellino sposta l’obiettivo sul derby con la Paganese. Dopo la Coppa e la gara di andata arriva il terzo incrocio stagionale con gli azzurrostellati, con i lupi ancora alla ricerca del primo successo contro Diop e compagni.

Classifica e momento attuale

La Paganese occupa attualmente la dodicesima posizione in classifica con 34 punti all’attivo, frutto di 8 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. 34 i gol realizzati, 32 quelli subiti. Nelle ultime 5 uscite sono arrivati 5 punti con uno score di 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte. 3 i gol realizzati, 6 quelli subiti.

La sconfitta (0-3) contro la capolista Reggina ha messo fine ad una mini serie positiva (3 partite) ma non ha intaccato e scalfito di molto l’umore di una squadra ampiamente al di sopra delle aspettative di inizio stagione. Con una salvezza praticamente blindata ed una zona playoff a portata di mano.

Numeri e curiosità

In trasferta la Paganese ha fin qui collezionato 12 punti in 14 partite, con uno score di 3 vittorie, 3 pareggi e 8 sconfitte. 12 i gol realizzati, 21 quelli subiti.

Nelle ultime 5 gare esterne sono arrivati 4 punti, con 1 vittoria, 1 pareggio e 4 sconfitte. 1 gol realizzato, 6 quelli subiti.

L’ultima vittoria esterna è della 21° giornata: 1-0 sul campo del Monopoli il 12 gennaio.

L’ultimo pareggio risale alla 25° giornata: 0-0 con il Rende il 9 febbraio.

L’ultima sconfitta è della 27° giornata: 0-3 con la Reggina il 23 febbraio.

12 sono i calciatori ad aver trovato la via della rete. Il bomber è l’attaccante senegalese Abou Diop (classe 1993) con 9 reti all’attivo.

La gara d’andata

Gara dai due volti quella andata in scena il 13 ottobre scorso al “Marcello Torre” di Pagani. Ottimo primo tempo dei lupi, con il vantaggio firmato da Charpentier al minuto numero 15. Ripresa di marca azzurrostellata, grazie anche agli indovinati cambi di mister Erra. Pareggio realizzato da Scarpa (54’), sorpasso firmato dallo scatenato Perri (87’), 3-1 finale di Caetano (93’). Sconfitta pesante per mister Ignoffo, esonerato nei tribolati giorni successivi caratterizzati da numerose polemiche.

La sfida di domani

Il match del “Partenio-Lombardi” sarà il terzo incrocio stagionale tra le due compagini. Dopo il 2-2 arrivato in Coppa lo scorso mese di agosto ed il ko nella gara d’andata appena descritta, per l’Avellino arriva il momento di provare a vincere contro gli azzurrostellati. Il successo sul Rende ha restituito ulteriore fiducia in casa biancoverde, ma la formazione di Erra non va assolutamente sottovalutata. La Paganese, che sarà priva dello squalificato Perri (calciatore molto interessante finito nel mirino di alcuni club di serie B), si è dimostrata solida e capace di colpire al momento giusto. Esaltando al meglio il mix di esperienza e gioventù con il quale è stata costruita la squadra nella scorsa estate. Con l’obiettivo salvezza ormai quasi blindato, la testa potrebbe andar adesso verso l’obiettivo playoff. Senza aspettative e senza pressioni, giocando con la giusta leggerezza. Quella leggerezza che potrebbe portare davvero lontano.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy