Focus Viterbese: Tounkara out, attacco sulle spalle di Rossi

Tattica e ambizioni della formazione gialloblù

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Dopo il rinvio della gara con la Turris, per l’Avellino il debutto in campionato avverrà sul campo della Viterbese. Trasferta insidiosa che però evoca dolci ricordi, con il blitz firmato Micovschi nell’ultimo confronto andato in scena lo scorso mese di dicembre.

Per il terzo anno consecutivo la Viterbese è inserita nel girone C di Serie C, nonostante il grido d’allarme della società laziale che avrebbe preferito spostarsi più su per evitare trasferte lunghe e costose. Ancor di più in tempi di Covid. Il presidente Romano, sul ponte di comando dei gialloblù dalla scorsa stagione, è comunque molto ambizioso e determinato. In testa un obiettivo ben preciso: provare l’assalto alla cadetteria nel giro di un paio di stagioni. Primo step: raggiungere quest’anno quei playoff sfuggiti nel torneo scorso.

Dopo il valzer Lopez–Calabro della scorsa annata, sulla panchina laziale siede adesso Agenore Maurizi (classe 1964), tecnico bravo e preparato a caccia di rivincite dopo alcune esperienze non proprio esaltanti. Nelle sue mani tanti giovani e qualche giocatore esperto, per un gruppo pronto a battagliare su tutti i campi della categoria. Un esempio di ciò si è avuto già nella sfida di Terni dove, pur giocando in inferiorità numerica (per un’ingiusta espulsione di Tounkara) per più di settanta minuti, la squadra ha tenuto botta contro una delle favorite del torneo portando a casa un punto pesante.

Anche contro i lupi Maurizi schiererà il 3-5-2 visto contro le Fere. Le uniche novità di formazione dovrebbero essere il debutto di Salandria in mediana al posto di Sibilia e la sostituzione dello squalificato Tounkara con il giovane Calì. Per il resto tutto invariato con l’accento puntato sui due vertici dello schieramento: Daga e Rossi. Il portiere classe 2000 vuole confermare quanto di buono ha fatto vedere nella sfida contro Vantaggiato e compagni, dove è stato decisivo in più di una circostanza. L’attaccante, vista anche l’assenza del suo partner offensivo, si caricherà il peso dell’attacco sulle spalle. Provando a mettere a referto il primo gol stagionale dei suoi. Un gol dal sapore di derby visti i suoi trascorsi con la maglia della Salernitana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy