Gol e punti – L’analisi in casa Avellino dopo le prime 6 gare disputate

D’Angelo il biancoverde più produttivo

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Nelle prime sei gare di campionato l’Avellino di Piero Braglia ha collezionato 14 punti, frutto di 4 vittorie e 2 pareggi, con 10 gol realizzati. Escludendo il pareggio senza reti nel derby con la Juve Stabia sono 13 i punti che sono arrivati attraverso gol decisivi (5 in totale) ai fini del risultato finale. In quest’ottica l’uomo più produttivo in questo inizio di stagione è Santo D’Angelo. Il centrocampista palermitano ha griffato le vittorie ottenute a Viterbo e Palermo portando ben 6 punti alla causa. 3 punti ciascuno sono stati messi in cascina da Riccardo Maniero ed Emanuele Santaniello. L’ex Pescara è stato determinante nella rimonta vittoriosa con la Casertana, il numero 9 ha timbrato invece il blitz di Foggia dimostrandosi freddo e impalcabile dagli undici metri. Chiude la graduatoria Fabio Tito. La sua penetrazione in area con tiro vincente deviato da un difensore è risultata determinante per il punto ottenuto contro la Turris.

Ecco nel dettaglio la correlazione tra gol decisivi e punti nelle prime sei giornate disputate dalla formazione biancoverde.

D’ANGELO

2 reti decisive

6 punti

MANIERO

1 rete decisiva

3 punti

SANTANIELLO

1 rete decisiva

3 punti

TITO

1 rete decisiva

1 punto

N.B.

* 3 punti per ogni gol determinante per la vittoria

* 1 punto per ogni gol determinante per il pareggio

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy