NEWS

Gomis: “Mi ispiro a Neuer. La concorrenza non è un problema”

“L’Avellino ha scelto me  e io sono contento di esser venuto qui” – Si presenta con queste parole Alfred Gomis nella conferenza stampa al Partenio – Lombardi.  Nato in una famiglia di portieri,  l’ex Torino  racconta un aneddoto riguardante i suoi inizi come estremo difensore: “Avrei preferito fare l’attaccante ma una volta fui costretto a giocare in porta e da lì è iniziata la mia carriera che mi ha portato fino a qui”.

La lunga attesa che lo ha portato in Irpinia, causa preliminari di Eura League cl Torino, non ha influito sullo steso Gomis: “Ho vissuto  queste settimane molto tranquillamente. Ora sono qui e penso a lavorare per il bene dell’Avellino.

L’esperienza  con l‘Avellino sarà l’occaione per migliorare il suo bagaglio tecnico: “Devo migliorare sotto tanti punti di vista, nel tipo di interventi e già da questo punto di vista ne ho parlato col preparatore dei portieri Dei”. I suoi modelli a cui si ispira sono il portiere Campione del Mondo Nouer. Nel prossimo torneo cadetto affronterà da avversario nel Trapani il fratello Lys, anch’egli chiamato a difendere i ali del siciliano: “Cercheremo di divertirci e far vederealla gente che i fratelli Gomis sono forti”.

Col Crotone ha n ottimo ricordo dei lupi cn cui ha battagliato allo stadio “Scida” lo scorso 23 novembre: “L’Avellino l’anno scorso era una squadra rognosa che ha messo in difficoltà chiunque e la tifoseria si fa sentire molto. È una delle squadre più calde di tutto il campionato”.

Per Gomis l’obiettivo è conquistare una maglia da titolare: “Sono qui per ripagare la fiducia nel miglior dei modi e nn vedevo l’ora di arrivare qui e cercherò di riconfermarlo .Se il gruppo arà compatto andrà avanti e si potrà pensare in grande”. Chiaro riferimento all’obiettivo della serie A.

Per il neoportiere biancoverde il nuovo anno fungerà da stimolo a conquistare una maglia da titolare nell’under 21 non prima di aver tagliato i traguardi preposti con il lupo: “Raggiungere la salvezza in primis e poi proveremo  far meglio dell’undicesimo posto dell passata stagione. Bisogna entrare in campo sempre motivati.”

A convincere Gomis ad accettare la proposta del’Avellino un ex numero uno di qualche stagione fa: “Il Torino mi ha consigliato di venre qui n una città dove si vive di calcio e ho accettato di buon grado e se ritorneròa Torino dalla porta principale. Padelli mi ha spiegato come è il posto. Lui ha avuto un’esperienza, io un avrò un’altra.”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button