NEWS

Pallavolo: Hs sconfitta a Molfetta, sabato arriva il Sora

Assaggi di rete per la Sidigas-Hs Avellino all’esordio ufficioso nella stagione 2013-2014 in quel di Molfetta: al Palapoli va in scena una “classica” d’inizio stagione, con i biancoverdi usciti sudati dal campo e mister Totire pronto a testare tutta la rosa.
Ma il match, terminato 3-1 in favore dei biancorossi di A1, ha pure evidenziato scampoli di ottime intese per il gruppo irpino rinnovato largamente rispetto alla passata stagione. Aggiungendo pure i muscoli affaticati delle prime settimane di duri allenamenti, il bilancio non può che essere positivo. La gara tra l’altro è stata sempre una continua ricerca di soluzioni di volley giocato e non è difettato l’agonismo, un ingrediente che sin dai test va ricercato a tutta forza. Lo sapeva bene capitan Scappaticcio che ha dato l’esempio ai suoi spronando tutti in più circostanze. I parziali di 24-26, 25-22, 25-23 e 25-21 confermano che i lupi del volley, privi di Bencz in odore di nazionale, hanno tenuto il campo egregiamente. Numerosi assenti per nazionale anche nelle file di Molfetta – i vari Sabbi, Saitta e Mazzone, oltre al tecnico Cichello – con i padroni di casa che hanno dimostrato maggiore regolarità negli scambi. Protagonista tra gli avversari l’ex Izzo pronto a distribuire il gioco su i vari Casoli, Piscopo e Blagojevic; i giovani irpini hanno risposto alla grande: Diamantini e Valsecchi in particolare confermano di essere già in palla e che l’intesa in attacco promette bene. Santucci partito titolare con Libraro, Paris, Fortunato, Aprea e Guancia subentranti in corso d’opera, nel match c’è stato spazio per tutti con Cortina onnipresente e con lui chi non ha mai lasciato il campo macinando schiacciate, è stato l’opposto Scialò. Buona la prima si dice in questi in casi: la seconda tra sette giorni al Paladelmauro contro un avversario stavolta di pari categoria, Totire e i suoi aspettano sabato alle 17.30 il Sora al Del Mauro per continuare a crescere.
avellino molfetta

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button