Scandone, aspettando il mercato c’è la sfida con Ruvo di Puglia

Scandone, aspettando il mercato c’è la sfida con Ruvo di Puglia

Avellino vuole rialzarsi dopo la sconfitta infrasettimanale a Salerno

di Redazione Sport Avellino

Si chiuderà questo pomeriggio il ciclo di quattro gare in dieci giorni per la Scandone Avellino che al PaladelMauro riceverà la visita della Tecnoswitch Ruvo di Puglia. Alle ore 18:00 (arbitri Foschini e Zaniboni) per i biancoverdi arriverà un appuntamento assolutamente da non sbagliare in chiave salvezza. Lo stop nel turno infrasettimanale sul campo della Virtus Arechi Salerno è stato salutato come una battuta d’arresto preventivatile da parte di coach Gianluca De Gennaro che non ha fatto drammi tenendo conto della differenza di spessore tra le due formazioni. La stessa Scandone sembra aver preso la giusta direzione sul piano dell’atteggiamento mentale e – soprattutto – del gioco in occasione della vincente trasferta sul campo della Stella Azzurra Roma del 22 gennaio scorso. A tal punto che all’indomani del match contro i granata era arrivata l’attesa e lieta notizia dello sblocco del mercato grazie al pagamento dei lodi presentati dagli ex tesserati Maffezzoli, Filloy, Cavaliere, Papa e dall’agente Fiba Stefano Meller. Ma a stoppare gli entusiasmi della dirigenza e dell’intera piazza irpina è stata la doccia fredda rappresentata dal lodo presentato mesi fa dall’ex capitano Marteen Leunen e divenuto esecutivo con sentenza del Bat (Tribunale Internazionale che viene interpellato da giocatori extracomunitari nel momento in cui avanzano pagamenti nei confronti di un club). In questo caso l’importo da versare all’attuale giocatore della Fortitudo Bologna è pari a cinquantamila euro. Una situazione certificata dal mancato sblocco della casella di Fiponline (piattaforma web attraverso cui una società affiliata alla Federazione Italiana Pallacanestro può procedere al tesseramento di un giocatore). Coach De Gennaro dovrà contare sugli uomini che sono scesi in campo nelle ultime tre gare di campionato mettendo così in stand-by i tesseramenti del regista Gianluca Marchetti, dell’ala – centro Silvio Stanzani che venerdì avevano raggiunto l’Irpinia facendo conoscenza con lo staff tecnico e coi nuovi possibili compagni di squadra. Congelato per adesso anche l’accordo con Samuele Dilas col quale è stato raggiunto anche l’accordo con la Pallacanestro Forlì, società d’appartenenza dell’atleta. Sulla strada dei lupi c’è Ruvo di Puglia che è reduce dalla sconfitta casalinga per 77-86 rimediata contro i Lions Bisceglie. I pugliesi sono settimi in classifica con all’attivo dieci vittorie e nove sconfitte. Nel match d’andata finì con un netto 95-55 in favore dei baresi trascinati dai ventisei punti di Giovanni Laquintana, la principale bocca di fuoco a disposizione di coach Dimitri Patella la cui squadra è reduce da una striscia di risultati alquanto positiva avendo centrato tre vittorie nelle ultime quattro uscite. Lontano dal PalaRockfeller è arrivata una sola affermazione nella sfida contro l’Adriatica Industriale Corato arresasi per 60-64. Un dato che dovrà essere preso in considerazione dalla stessa Scandone che – alla luce delle gare in programma in questo ventesimo turno del girone C – ha la possibilità di separarsi ulteriormente in classifica da Scauri e Cassino che affronteranno rispettivamente Palestrina e Matera mentre la Meta Formia dovrà vedersela contro la Special Day Virtus Valmontone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy