Scandone, De Gennaro: “Domenica altro importante banco di prova, innesti? Dai tre ai cinque”

La Scandone Avellino è a lavoro nel preparare la delicata partita di domenica pomeriggio contro il Ruvo di Puglia (andato ko ieri sera contro Bisceglie). Coach De Gennaro si divide tra parquet e scrivania per assicurare quanto di meglio possibile alla sua squadra in queste ore particolarmente frenetiche. Il tecnico biancoverde stamani ha presentato il match contro i pugliesi: “Ruvo è una buona squadra che ha giocatori importanti come Laquintana, capocannoniere del nostro campionato. Sarà un altro banco di prova importante per i miei giocatori dopo una brutta partita a Salerno. Tre partite in una settimana sono troppe per noi in questo momento. Ruvo difende aggressiva e quindi spero che i miei possano tutti recuperare energie. Bianco sta recuperando dai problemi alla mano e De Leo potrebbe essere presente all’allenamento per la prima volta. Deciderò domenica se gioca o meno, ma non voglio forzare nulla e fare le cose per bene.”

Uno sforzo – quello che verrà richiesto al suo roster – che potrebbe poi essere compensato dai nuovi innesti: “Possono essere 3, ma anche 4 o 5. Magari un mix tra senior e under, semmai guardando al futuro come mi ha chiesto la società. Abbiamo inquadrato i due senior, ma trovare under che fanno la differenza è difficile. Non voglio protagonisti ma gente che aiuti la squadra. I giovani stanno crescendo tanto e io sono fiero di loro.”

In uscita non si muoverà nessuno salvo particolari richieste: “Ho letto in giro della possibile uscita di Iovinella e Dushi. Smentisco. Noi non vogliamo lasciare andare nessuno. Se poi dovesse arrivare una richiesta diretta da parte di un giocatore sarà valutata. Ma qui tutti devono dare una mano e tutti quelli che ci sono hanno già dato una mano. Da parte della società non c’è voglia di separarsi da nessuno.”

Mercato in entrata che sarà possibile grazie al pagamento dei vecchi lodi verso i vecchi tesserati. De Gennaro a riguardo ringrazia la società: “Il ringraziamento va alla società che hanno fatto sforzi per il bene della Scandone, ma anche ai ragazzi che avevano dei crediti e hanno accettato una decurtazione importanti. Maffezzoli, Cavaliere, Meller, Filloy, Papa, devo ringraziare tutti. L’unione del nostro intento con la loro decisione ci da nuovamente la possibilità di aggiungere giocatori che allarghino le rotazioni.

Leggi anche

Scandone: all’orizzonte 4 gare in trasferta per decidere il proprio destino

Domenica pomeriggio al Palasport di Scauri Minturno la Scandone inizierà il girone di ritorno: quattro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.