Scandone, De Gennaro: “Pozzuoli avversaria temibilissima, la nostra difesa come chiave per batterli”

Primo derby stagionale in campionato per la Scandone Avellino che domenica alle ore 18:00 affronterà al PaladelMauro la Virtus Bava Pozzuoli. Biancoverdi che dovranno fare ancora a meno di Marra alle prese con problemi fisici. Si va caccia del tris di vittorie per azzerare la penalità in classifica. A presentare il match è coach Gianluca De Gennaro:  “Pozzuoli é una squadra ben costruita che ha, nella coppia Balic-Savoldelli, il play e guardia migliori del campionato. Lo hanno dimostrato sia in Supercoppa che in avvio di stagione. Non sottovalutiamo loro così come non sottovaluteremo il resto del roster. Nell’ala piccola hanno Gaye, un giocatore molto forte fisicamente, molto aggressivo sulla palla ed un ottimo difensore che ha anche la capacità di correre a campo aperto. Non dimentico il nostro ex Mavric che ha concluso il suo iter nel settore giovanile e sta dimostrando tutto il suo valore. Sotto le plance hanno Kushchev, un giocatore di esperienza che dal punto di vista difensivo riesce a dare un apporto concreto. Come giovani hanno Mehmedoviq che sta crescendo tantissimo e sta dimostrando di essere un ottimo elemento per coach Gentile. Non voglio dimenticare né Bordi, né Caresta, anche loro due ottimi giocatori che attaccano spesso la palla.”

Momento vissuto dalla squadra: “Veniamo da un momento positivo. In settimana abbiamo lavorato per inserire ancora di più gli ultimi due arrivati, Brunetti e Ragusa. C’è una buona atmosfera e mi fa molto piacere. I ragazzi stanno lavorando con grande intensità provando a migliorare per diventare una squadra solida da tanti punti di vista. C’è soltanto Alessandro Marra che ha cominciato il suo percorso di recupero. Le cose stanno andando bene e lo staff sta lavorando affinché l’atleta rientri quanto prima nel gruppo. Spero sia un buon regalo per la Befana. Lo aspettiamo a braccia aperte.”

Come si batte Pozzuoli: “Dobbiamo stare attenti alla transizione offensiva di Pozzuoli, visto che è una squadra che corre tantissimo e fa della transizione la sua arma migliore. La difesa deve essere un punto importante. Dal punto di vista offensivo voglio veder muovere la palla e voglio vedere pazienza. Solo così possiamo trovare soluzioni facili e tiri aperti.”

Leggi anche

Scandone, a Formia l’ultimo precedente non sorride ai lupi

Meta Formia e Scandone Avellino a distanza di poco più di un anno (era il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.