Scandone, De Gennaro: “Si è visto lo spirito da lupi, segnale importante per la salvezza”

Scandone, De Gennaro: “Si è visto lo spirito da lupi, segnale importante per la salvezza”

Il coach biancoverde plaude alla prestazione offerta dalla sua squadra contro Scauri

di Redazione Sport Avellino

Può tirare un sospiro di sollievo coach Gianluca De Gennaro che, al termine di una settimana che ha confermato le difficoltà dal punto di vista societario, sul campo la sua Scandone è riuscita a trovare una vittoria che riporta un minimo di serenità all’interno dello spogliatoio: “E’ stata una partita importante perché dovevamo vincere. Ci siamo messi alle spalle una diretta concorrente per la salvezza, ci siamo allenati ben in settimana. – spiega il tecnico biancoverde che sottolinea l’importanza di aver lavorato bene nel corso della settimana con un roster che vede l‘assenza di due pedine fondamentali nelle alchimie tattiche – Abbiamo giocato bene per quelli che siamo in questo momento. E’ venuto fuori lo spirito da lupi lottando con tanta grinta nei momenti di difficoltà. Ne sono fiero e stracontento e vado avanti con questa idea di allenarli e farli giocare la domenica. Mi aspettavo degli errori essendo una squadra giovane. In partita tra pressione e stanchezza pecchiamo su alcuni di questi aspetti. In attacco ho chiesto ai ragazzi di giocare on uno spirito di sacrifico in più, di fare cose semplici ma da fare da sempre. Bisogna tirare con convinzione e restare concentrati per quaranta minuti. Stasera abbiamo tirato forse per la prima volta in stagione col 42% ma dobbiamo migliorar tanto a rimbalzo perché di possessi agli avversari ne sono stati concessi tanti. Non potevo pretendere di più dai miei ragazzi. Peccato che non siamo riusciti a ribaltare lo scontro diretto del match d’andata. Col ko di Formia abbiamo dato un segnale importante per la salvezza. Possiamo allenarci qualche giorno in più visto che la trasferta con la Stella Azzurra la giocheremo soltanto il 22 gennaio”.

Nel corso dei quaranta minuti Avellino ha potuto beneficiare dell’ottimo apporto di Andrea Bianco che nel ko di Valmontone era finito al centro delle critiche: “Andrea si è allenato bene e lui sa che se si allena forte giocherà forte. Insieme a Lorenzo Cherubini hanno gestito bene la cabina di regia ma il campionato è lungo e troveremo pari ruolo che possono avere maggiore esperienza dalla loro parte”.

De Gennaro è concentrato sull’ottenere la salvezza a fine stagione ma i due punti ottenuti contro i laziali possono rappresentare un importante punto di partenza: “Sono contento per questo successo ma avrei preferito ribaltare i quindici punti di scarto dell’andata. Tirerò un sospiro di sollievo a fine maggio quando questa squadra sarà salva. Devo essere concentrato su questo obiettivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy