Gianandrea De Cesare

Scandone, solo brutte notizie: l’Agenzia delle Entrate contesta oltre 500mila euro

Le dichiarazioni di De Cesare al Mattino facevano ben sperare. I tifosi della palla a spicchi avevano tirato un sospiro di sollievo. Solo per pochissimo tempo. Ieri un’altra cattiva notizia.  L’Agenzia delle Entrate ha contestato, o meglio notificato, alla società biancoverde un accertamento di circa 500mila euro per il mancato versamento delle ritenute d’acconto sugli stipendi dei giocatori non versati dal 2015 al 2018.

Tutto ciò peggiora ancora di più la situazione societaria della Scandone e della Sidigas. Inoltre a breve bisogna completare l’iscrizione al campionato di Serie B con una fideiussione di circa 40mila euro.

Leggi anche

Scandone, a Formia l’ultimo precedente non sorride ai lupi

Meta Formia e Scandone Avellino a distanza di poco più di un anno (era il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.