NEWS

La Sidigas confida nella storia per battere Milano

EA7 Milano - Sidigas Avellino (foto olimpiamilano.com)
EA7 Milano – Sidigas Avellino (foto olimpiamilano.com)

I risultati della ventottesima giornata lasciano poco spazio ad un’ipotetica qualificazione alla post season per la Sidigas Avellino, precipitata al dodicesimo posto in classifica e distante sei punti dall’ottava posizione, attualmente occupata dalla Pasta Reggia Caserta, protagonista dell’impresa di aver espugnato il parquet  di Sassari. Un risultato che (manca solo la matematica) certifica l’ingresso nelle magnifiche otto del club bianconero. La Scandone, invece, cercherà di onorare al meglio delle proprie possibilità questi restanti tre appuntamenti del torneo, in attesa di programmare la nuova stagione, la terza sotto la gestione di patron De Cesare. Giovedì sera al PaladelMauro è prevista la visita dell’Emporio Armani Milano, vero rullo compressore, reduce da quindici vittorie consecutive in altrettante giornate. I precedenti negli ultimi anni hanno registrato in diverse circostanze le affermazioni del roster irpino nel confronto casalingo con le “scarpette rosse”. Si parte nella stagione 2000-2001 quando l’allora De Vizia di coach Dalmonte raccoglie la seconda di tre affermazioni di fila superando l’Adecco, trascinata dai 28 punti di Norm “The Storm” Nolan. Inaspettato è il trionfo il 23 gennaio 2005 quando Nate Green e Damon Williams, con 18 punti a testa, spingono l’Air targata Markovski contro la Milano del nuovo corso Lardo – Armani. Più sofferte, invece, le affermazioni nei tornei 2006-2007 e 2008-2009: nel primo caso un sontuoso Ramel Curry fa impazzire la difesa meneghina a suon di canestri (32). Nell’anno dell’Eurolega l’Air batte a domicilio la compagine allenata da Bucchi (69-61), inanellando il quarto sigillo in sette apparizioni. Bisognerà attendere il 15 ottobre 2012 per brindare ad un nuovo successo dei colori biancoverdi, la prima sotto la guida di Giorgio Valli: Avellino tramortisce i lombardi di Scariolo 80-57, spinta dalle magie e le giocate di Ebi, Dragovic e Warren. L’augurio è che giovedì la sera possa ripetersi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button