Sidigas, per l’ala piccola è corsa a due giocatori

Per completare il quintetto alla Sidigas Avellino non resta che sceglierel’ultimo tassello che, nella fattispecie, riguarda l’ala piccola che erediterà il posto di Jeremy Richardson. Due osno le piste sondate dalla dirigenza in queste settimane: il primo nome è quello di Adam Hamga, ungherese classe 1989, 2° scelta al Draft Nba dei San Antonio Spurs 2011 coi quali non è mai sceso in campo ma spedito in Europa a fare esperienza in Spagna, prima col Manresa e successivamente con il Caja Laboral, trovando poco spazio a causa della forte concorrenza all’interno della compagine basca allenata dall’italiano Sergio Scariolo. Il vincitore della gara delle schiacciate all’All Star 2009 dell’Ungheria è un giocatore che non viene indicato come la scelta migliore al sistema di gioco di coach Frank Vitucci ma l’interesse c’è e le smentite nel fine settimana scorso da parte del procuratore greco sembrano una strategia nel depistare le attenzioni di media e addetti ai lavori, alla luce dei problemi venutisi a creare tra la formazione spagnola e Hanga in merito alla soluzione da adottare in merito alla posizione contrattuale. L’alternativa in casa Scandone viene sempre dall’Europa e si chiama Thanasis Antetokounmpo, ala greca di origini nigeriane, fratello del più celebre Giannis, stella dei Milwaukee Bucks nell’Nba. Il campionato a stelle e striscie resta l’obiettivo del cestista che ha attirato le attenzioni della Scandone. Scelto dai New York Knicks al secondo giro dell’ultimo Draft, Greek Freak 2(questo il soprannome affibiatogli) non è riuscito a strappare un contratto garantito alla franchigia della Grande Mela ma le sue chance di rimanere al di là dell’Oceano non sono del tutto precluse. La volontà di Antetokounmpo, reduce da discreti numeri collezionati nella scorsa stagione in Nbdl coi Delaware 87ers, è quella di giocarsi tutte le sue carte, tentando anche la soluzione dei training camp che prenderanno il via tra poche settimane. Una situazione che rischia di allungare i tempi del suo arrivo ma c’è da battere anche la concorrenza di altri quattro club che hanno chiesto informazioni all’entourage del diretto interessato.

Leggi anche

Virtus Cassino, Fioravanti: “La difesa sulla Scandone è stata la nostra chiave, con Sousa un bel duello”

Sulla sponda laziale  Matteo Fioravanti, guardia-ala della Bcp Virtus Cassino, analizza la prova dei suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.