Sidigas, si torna sul parquet. Sfida alla De Longhi Treviso

Con un Justin Harper in più la Sidigas Avellino manda in archivio la prima amichevole stagionale vinta al fotofinish contro la Dolomiti Energia Trento e si prepara ad un nuovo appuntamento, il torneo di Caorle, manifestazione in cui la Scandone scenderà sul parquet contro la De Longhi Treviso.
Ottimi segnali quelli per coach Vitucci e l’intero staff tecnico biancoverde che non nasconde la soddisfazione per la buona prova offerta contro Sanders e soci. Un giudizio da ritenersi ulteriormente positivo alla luce della sola settimana avuta a disposizione da roster irpino, giunto in Trentino soltanto lo scorso 10 settembre. Con l’aggiunta dell’americano prodotto di Richmond University il gruppo è al completo ma l’ex scelta dei Cleveland Cavaliers non scenderà in campo nel match coi trevigiani.
Il confronto di quarantotto ore fa con la Dolomiti Energia ha messo in evidenza una qualità nella Sidigas: la capacità di rimanere in partita nel’arco dell’intero match, trovando sempre la strada di recuperare gli strappi prodotti dai ragazzi di coach Buscaglia. Nel primo quarto quando la distribuzione dei punti tra sette elementi ha permesso di chiudere in vantaggio la prima frazione, dando risalto alle qualità offensive che contraddistinguono gli atleti biancoverdi.
Dicasi lo stesso  a cavallo tra il terzo e quarto periodo quando Trento scappa sul +9 ma Cadougan con quattro punti  è bravo a tener aperto il confronto la cui inerzia si capovolge nel quarto di chiusura con la tripla di Cavaliero, favorito dal quinto fallo di un Owens sin lì dominante.
Nervi saldi e voglia di non mollare in questo prima uscita dei lupi che cercheranno di mettere nelle gambe ulteriore benzina nella due giorni che si svolgerà nella giornata odierna e si chiuderà domani con le finali per il primo e il terzo posto.
Ad aprire la manifestazione sarà il duello tra i russi del Lokomotiv Kuban e l’Umana Reyer Venezia. A seguire il derby biancoverde, un appuntamento canonico negli scorsi anni, tra la Sidigas e l’Universo Treviso, che si appresta a prender parte al prossimo campionato di A2 Silver (grazie ad una preziosa wild card) sotto la guida di Stefano Pillastrini, dopo aver raccolto il testimone della storica Benetton Treviso scomparsa nel 2012, e ripartita dal torneo regionale di Promozione.
In fase di recupero c’è Adrian Banks che parla con entusiasmo di questi primi giorni con la nuova squadra: “Questa è una squadra giovane ed energica. Per la prima volta nella mia carriera sono il vetarano di un gruppo. Quest’aspetto non mi spaventa; anzi è una sfida che accolgo con piacere e con entusiasmo. Io, Cavaliero e Cortese – continua il giocatore statunitense – siamo gli unici che possono contare nel proprio palmares più di un anno di esperienza nel campionato italiano ma sono convinto che, come squadra, siamo pronti a disputare un campionato emozionante ed a poter raggiungere i play-off senza porre ulteriori limiti”. Sensazioni positive cui non resta altro che la conferma del parquet.

Leggi anche

Virtus Cassino, Fioravanti: “La difesa sulla Scandone è stata la nostra chiave, con Sousa un bel duello”

Sulla sponda laziale  Matteo Fioravanti, guardia-ala della Bcp Virtus Cassino, analizza la prova dei suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.