Senza categoria

A Bisaccia bagno di folla per l’evento “Insuperabili”

Quando si dice la forza di volontà. Un dono che non tutti hanno, ma che quasi certamente si può riscontrare in chi è costretto a vivere penalizzato da una disabilità.
Lo sanno bene gli atleti della Nazionale Italiana di Calcio a 5 Categoria B1, ragazzi non vedenti assoluti che sono giunti a Bisaccia per partecipare alla manifestazione sportiva “Insuperabili”.
Si tratta di un evento organizzato dall’A.S.D. Sporting Club Bisaccia, con la collaborazione della Federazione Italiana Sport Paralimpici ipovedenti e Ciechi, del Gal Cilsi, del Centro per l’Iniziativa Leader per lo sviluppo dell’Irpinia e con il patrocinio del Comune di Bisaccia, presso il campo di Calcio a 5 “Tonino Santoli”, in via Calli. Durante la tre giorni, gli atleti hanno tenuto appuntamenti di carattere non soltanto sportivo: oltre a sostenere alcune sedute di allenamento e ad affrontare in una gara amichevole una rappresentativa di calcio bisaccese, si sono recati presso il Castello ducale, dove hanno visitato il Museo Civico di Bisaccia Hanno tenuto un incontro con gli studenti delle scuole elementari e medie del paese, con i quali si sono confrontati e hanno dato vita ad un dibattito certamente proficuo. Presente anche il primo cittadino del comune di Bisaccia Marcello Arminio. Soddisfatto per la riuscita manifestazione. Eventi del genere vanno fatti più volte nel corso dell’anno.
“Lo scopo del fondatore dell’A.S.D. Sporting Club Bisaccia e organizzatore della manifestazione Stefano Solazzo – è quello di proporre a chiunque voglia partecipare un’occasione, un momento di incontro, di condivisione, di confronto volto a concepire la diversità, e nel caso specifico la disabilità, non più come un peso del quale la società debba farsi carico ma come un’inestimabile risorsa”. Un concetto che sembra quasi banale, ma che invece va ricordato in ogni occasione.
“Tengo a sottolineare, inoltre – prosegue Solazzo -, l’importanza che lo sport assume come strumento aggregativo e come viatico per affrontare la strada, a volte impervia, durante il cammino della vita. E’ anche grazie allo sport che i giocatori della Nazionale Italiana di Calcio a 5 non vedenti fronteggiano le difficoltà quotidiane, diventando, per l’appunto, insuperabili”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button