Sofiane Bidaoui

All-In #AvellinoNovara – Dribbling, gol e fantasia: riecco Bidaoui

Una vittoria o saranno guai. Sarà sfida da dentro o fuori quella che vedrà l’Avellino impegnato contro il Novara sabato al Partenio. Gli ultimi deludenti risultati, culminati nel pomeriggio da horror al “Penzo” di Venezia, costringono la formazione biancoverde a scendere in campo senza la minima possibilità di fallire l’appuntamento con i tre punti. La classifica si è infatti complicata in maniera consistente e un altro passo falso potrebbe vedere l’Avellino risucchiato nella zona caldissima.

Un qualcosa da evitare a tutti i costi. Certo è che il Novara non verrà al Partenio per fare da vittima sacrificale. La squadra piemontese, rinvigorita dall’avvento di Di Carlo in panchina e trascinata dai gol di Puscas (5 in 3 partite!), ha appena un punto in più rispetto ai lupi e venderà cara la pelle pur di non perdere uno scontro diretto in chiave salvezza. Senza dimenticare che, in trasferta, gli azzurri hanno un rendimento mica da ridere: 18 punti in 13 gare (sesta miglior squadra lontana dalle mura amiche). Per sopperire al non-gioco delle ultime settimane, Novellino si affiderà alla velocità e alla fantasia di Soufiane Bidaoui.

L’esterno marocchino è pienamente recuperato e tornerà in campo dal 1′, largo a sinistra, per cercare di risollevare le sorti dell’attacco biancoverde con la sua capacità di saltare l’uomo e di creare quindi occasioni da gol. D’altronde i numeri parlano chiaro: con 3 gol e 4 assist, Bidaoui è uno dei giocatori più incisivi della squadra di Novellino. Senza di lui, l’Avellino fa fatica a rendersi pericoloso. Senza di lui, fa fatica a vincere: sono appena 2 (Brescia e Novara) le vittorie ottenute dai lupi nelle 7 disputate senza l’utilizzo del talentuoso numero 26. Il suo ritorno promette allora di restituire a Novellino una soluzione in più, forse quella più incisiva, per far male al Novara e per scacciare via una crisi che ha reso pesante l’aria in tutto l’ambiente. Dentro o fuori, ma con Bidaoui in campo l’Avellino si sente più sicuro.

Check Also

Braglia-Campilongo: i precedenti tra i due allenatori…in salsa biancoverde

I due tecnici si sono incrociati solo due volte: la statistica Una vittoria e un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.