SERIE B

Avellino-Brescia primo tempo 0-0, un palo nega il gol a Castaldo

Arriva il Brescia al Parteni-Lombardi. Rastelli stravolge di nuovo i piani. Dentro Biancolino al posto di Galabinov. Novità assoluta per il pitone che è la prima volta che scende in campo dal primo minuto. In difesa il trainer biancoverde fa rifiatare Fabbro dentro il colosso Maurizio.Risponde Ivo Iaconi con il duo Corvia-Valotti. Ritmi alti e fisici. Al 3’ minuto di gioco arriva il primo giallo di Angelo D’Angelo fallo su N’Tow.Il Brescia si affaccia in avanti al 9’ con un tiro di Oliveria, Seculin smanaccia. Il Brescia è ancora pericoloso punizione dalla trequarticampo di Oliveria palla al centro per la corrente Corvia, ma per il sign.Candussio è giallo, per un tocco di mano da parte dell’ex Roma. L’Avellino forcing importante da parte di Castaldo che ne ha fatti fuori due tiro respinta corta di Arcari, la palla torna al numero dieci ci riprova ma stavolta è il legno a negare il gol al bomber di Giugliano. Ennesima ammonizione della partita. Al 19’ arriva il giallo per Fabio Pisacane per un’intervento da kung fu su Finazzi. Ancora periocolo il Brescia in avanti al 23’ ci prova Corvia con un tiron che termina alle stelle. Problemi per N’Tow, al 25’di gioco, che chiede il cambio dentro Scaglia. Palla persa dal Brescia ci prova dalla distanza il tatanka biancoverde Camillo Ciano, il pallone sorvola la traversa. Al 33’ di gioco ancora un buon fraseggio tra Corvia e Grossi, quest’ultimo prova la conclusione alla porta difesa da Seculin ma la palla finisce in curva. Al 37’ minuto di gioco ci prova il pitone Biancolino a calciare la porta difesa da Arcari la difesa delle Rondinelle fa buona guardia e manda in angolo. Nessun sviluppo sul corner. Al 41’ pareggiato il conto dei gialli. A finire sul taccuini di Candussio ci finisce Olivera per un fallo di mano. Saranno tre i minuti di recupero assegnati dal quarto uomo Cifelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button