SERIE B

Esordio dal primo minuto scoppiettante per Regoli e D’Angelo

Contro lo Spezia il tecnico Rastelli ha sfoderato diverse novità. Dettate sia da alcuni aspetti tecnici sia sotto gli aspetti tattici. Contro i liguri di certo non è sceso in campo Fabbro. L’ex Juve Stabia dovrà stare ai box per più di un mese. Al suo posto largo al brasiliano Rodrigo Ely, scelta non ripagata visto che l’ex Varese ha rimediato un rosso in piena area di rigore. Sulla fascia al posto di Bittante è salito in cattedra Paolo Regoli. Per l’ex Pontedera la prima gara da titolare con la maglia dell’Avellino. Buon piglio da parte del numero quattordici biancoverde. Corsa e tenacia le armi messe in campo dal giovane centrocampista dell’Avellino. Oltre all’esterno largo anche al capitano di mille battaglia, Angelo D’Angelo. Grande partita la sua visto che ci ha messo la solita grinta e la forza giusta. Su qualunque pallone ha lottato. Rastelli si è affidato alle riconferme. In difesa ottima la prova del duo Pisacane-Chiosa. La porta è stata difesa bene da parte di Gomis. L’ex Crotone si è destreggiato bene proteggendo con le unghie e con i denti la rete dell’Avellino. Fortunato quando Ardemagni sul dischetto ha spedito il pallone alle stelle. Centrocampo fisico. Konè ha retto bene, diventando il padrone assoluto. Con i denti e con la forza fisica l’ex Atalanta ormai può dirsi padrone indiscusso. Schiavon solita gara da polmoni d’acciaio. L’attacco ha retto bene, o meglio Castaldo ha detto la sua in chiava reparto avanzato. Arrighini purtroppo non ha dato il massimo sfortunatmente ha dovuto fare i conti con i guai muscolari. I ricambi hanno dato poco, Bittante ancora non in partita. Soumarè deve ancora entrare a pieno merito negli schemi del tecnico Rastelli. Sommariamente un pareggio che soddisfa a metà. Da domani già si penserà alla prossima sfida. Nel prossimo turno arriva il Latina, avversario duro. L’Avellino è determinato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button