SERIE B

Le Pagelle di Latina – Avellino. Castaldo – Vergara: attenti a quei due

Gomis 7 – Ha grosse responsabilità sul gol del vantaggio di Nando Sforzini. Non becca la presa. Poi si rifà con gli interessi. Salva il risultato. Almeno tre interventi da protagonista. Grande.
Pisacane 7 – Monumentale nel primo tempo. Un paio di salvataggi clamorosi. Sempre attento e con la giusta responsabilità. Esce per un problema muscolare.
Dal 26’st Bittante 6 – Ordinaria amministrazione. Rastelli punta sull’ex fiorentino e non disdegna di affidargli responsabilità importanti nell’ultimo quarto d’ora di una partita incredibile.
Vergara 8 – La prima da lupo. I primi 6 minuti sono da incubo. Sforzini lo mette in difficoltà. Poi, aiutato dai compagni, si riprende alla grande. E poi nemmeno nei sogni. Realizza il gol vittoria. Una zampata. Un tap-in di classe. Che regala i tre punti.
Chiosa 7 – Giovane ma eterno. Una chiusura su Petagna sventa il raddoppio dei pontini. Si disimpegna con maestria e con coraggio. Eterno.
Regoli 7 – Dalla sua punizione l’Avellino segna il gol vittoria. Ordinato, preciso, pungente. Ha rubato il posto a Bittante e non vuole perderlo.
Kone 7 – Ordinato, da mediano puro gioca da Dio. Lotta e costruisce il gioco. Prova anche la conclusione. Ha poca fortuna ma presto arriverà anche il gol.
Arini 7 – Inesauribile. Ha sofferto sabato scorso a restare in panchina. Ma oggi si è ripreso con gli interessi. Come sempre.
Schiavon 8 – Se fosse arrivato il gol sarebbe stato da 10. Corre, recupera palloni, imposta la manovra, fornisce assist. Non si può chiedere di più ad Eros Schiavon.
Zito 6 – Forse il peggiore in campo. Deve recuperare la migliore condizione fisica e questo lo si fa solo giocando. Non è ancora il Zito che tutti conoscono Dal 10’st Visconti – Lucido, veloce, ordinato. Entra al posto di Zito e dà più verve all’Avellino.
Arrighini 5 – Buttargli la croce addosso non serve. No assolutamente no. Ha gli spunti giusti. E’ veloce. Ed è all’esordio in serie B. Rastelli lo tira fuori perché ha bisogno di più peso lì in mezzo all’attacco.
Dal 26’ Comi – Da più peso all’attacco. E si vede. Sempre presente. Crea spazi per Castaldo. Guadagna punizioni. Arriverà anche il gol.
Castaldo 9 – Chissà se il suo gol può essere equiparato a quello di Calvaresi. Forse è anche più difficile ma meno valore perché arrivato non nel derby contro la Salernitana. Ma quello stop di petto e tiro al volo sotto l’incrocio ha regalato il pareggio momentaneo. Grande giocatore. Grande classe. E terzo gol in campionato. Per l’Avellino segna solo lui.

Foto: www.tuttolatina.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button