SERIE B

Rastelli: “Cittadella avversario da prendere con le molle”

Dopo la vittoria ottenuta contro la Pro Vercelli, nel primo turno di Serie B, domani si torna in campo. Avversario di turno è il Cittadella di Foscarini. Volto sorridente per il tecnico Massimo Rastelli che ha presentato la gara contro i veneti. Il Cittadella è un squadra ostica da affrontare. Il trainer biancoverde si affiderà al collaudato 3-5-2, con l’asso Soumarè pronto per essere schierati sia dall’inizio che durante la partita. “Il Cittadella è una buonissima squadra, che può ottenere di più di una semplice salvezza. Foscarini ha 5-6 frecce importanti al suo arco, annovera Sgrigna tra i suoi uomini uno che ha un grosso bagaglio d’esperienza”. Esordisce così in conferenza il tecnico biancoverde. Come detto prima il tecnico varerà ancora la soluzione del 3-5-2 difatti ne ha spiegato i motivi: “Il nostro modulo è il 3-5-2, ma durante ogni gara faccio le dovute valutazioni. Ho abbondanza in rosa che mi permette di fare diverse scelte”. Per la trasferta del Tombolato non ci sarà la “mediana verde” composta da Angeli-Filkor, il tecnico ne ha spiegato i motivi: “Sono ancora in ritardo. Angeli è più avanti nella preparazione, mentre per Filkor servirà del tempo”. Il tecnico si coccola il suo jolly Soumarè: “In Tim Cup, a Bari, ha giocato titolare ma deve crescere è ancora acerbo, in questi momenti è molto utile durante la partita in corso”. In quel di Cittadella l’Avellino non arriverà solo a scortarlo ci sarà il dodicesimo uomo: “Il tifo ci ha sempre dato una grossa mano sia in casa che fuori. Sono convinto che si faranno sentire in uno stadio dove il pubblico di casa non è massiccio”. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button