Serie B: pari Frosinone e Livorno, Carpi campione d’inverno

Il Carpi frena nell’anticipo, ma il Frosinone non ne approfitta e si fa bloccare sul pari in casa dal fanalino di coda Cittadella consegnando il titolo di campione d’inverno alla squadra di Castori con due giornate d’anticipo. Dietro non ne approfitta il Livorno, che non va oltre l’1-1 a Chiavari con l’Entella, e lo Spezia che cede nel finale a Vicenza. Sono questi i tempi principali della 19esima giornata di serie B (24 reti e nessuna vittoria fuori casa) che torna adesso a ridosso del Natale per la penultima giornata d’andata. Ciofani porta avanti la formazione di Stellone con fatica, ma al 44′ della ripresa Scaglia permette al Cittadella di dimostrarsi viva e rimanere agganciata -seppur sempre all’ultimo posto- a quelle immediatamente avanti. Non approfitta neppure lo Spezia, che a Vicenza tiene per quasi 90′ ma anche in questo caso il minuto 44 della ripresa è fatale agli ospiti che si fanno infilare da Varela che consegna tre punti ai berici. La squadra di Marino riprende a correre e adesso può presentarsi ai prossimi appuntamenti con uno score fatto di 5 vittorie, un pari e una sola sconfitta nella ultime sette gare. Il Livorno rischia in casa dell’Entella, ma alla fine riesce a rimediare un pareggio comunque da accettare di buon grado. Mazzarani porta in vantaggio la squadra di casa, raggiunta poco dall’attaccante dei labronici Galabinov. Dietro corre la Pro Vercelli, in questo momento dentro il labirinto dei play-off. La nebbia e il pallone rosso del Piola non fanno paura ai piemontesi che piegano la Ternana. Le fere passano addirittura in vantaggio con Ceravolo, ma i padroni di casa ribaltano il risultato nella ripresa con Cosenza e Marchi, che trasforma un penalty. Ribalta il risultato anche il Modena in casa con il Trapani (espulso Novellino): Falco porta in vantaggio i siciliani, nella ripresa pari di Nardini e gol vittoria di Ferrari. Vincono anche il Bari sul Latina (secondo successo di fila per la squadra di Nicola) con Minala che segna la seconda rete consecutiva e si erge a protagonista e il Varese che segna dopo 3′ con Rea sul Crotone e conserva questo vantaggio fino al triplice fischio del direttore di gara. Infine pareggi -entrambi per 2-2- tra Perugia-Pescara e Catania-Brescia. A Perugia rosso a Koprivec per fallo sul pescarese Maniero, entra Provedel che gli para il rigore ma Memushaj ribatte in rete. Poi umbri in dieci ma sugli scudi, pareggiano con Falcinelli (su rigore) e passano con Fossati prima di venire raggiunti al 47′ della ripresa con il capitano degli abruzzesi Maniero. I rispettivi cambi di panchina producono un pari a Catania tra etnei e Brescia. A Cani risponde Corvia ed a Calaiò risponde nel finale Caracciolo su rigore.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.