SERIE C

Il veleno nella coda. Quando gli istanti finali cambiano il volto dei match

Emozioni e ribaltoni nella quarta giornata

La quarta giornata del girone C di Serie C ha regalato tanti risultati interessanti, con molte gare (sei su dieci) che hanno visto i risultati decidersi negli istanti finali della contesa. Nei secondi finali hanno festeggiato Paganese e Bari. I subentrati Piovaccari e Simeri hanno colpito e affondato, rispettivamente Taranto e Catania, al 95’ e al 94’. Al minuto numero 89 la Vibonese ha invece ringraziato Sorrentino che con suo guizzo vincente ha regalato il pari in casa della Fidelis Andria. Un minuto prima (88’), Setola (appena entrato) ha sfruttato al meglio l’assist di Reginaldo regalando al Picerno la prima gioia stagionale sul campo della Turris. Minuto numero 86 decisivo invece per il Latina. Il rigore di Tessiore ha ristabilito la parità contro il Foggia, scatenando la rabbia di Zeman per il rigore concesso alla formazione pontina. Il veleno nella coda, ancor di più nella sfida tra Potenza e Monterosi. L’1-1 finale si è concretizzato tra 87’ e 90’. Mbende ha portato avanti gli ospiti, Coccia li ha ripresi. Emozioni e ribaltoni da pelle d’oca.

Articoli correlati

Back to top button