US AVELLINO

Avellino, Rastelli: “Foggia esame importante, pensiamo al nostro percorso. Recuperato Murano”

Le parole in conferenza stampa dell'allenatore biancoverde

Superato il turno in Coppa Italia Lega Pro, è tempo di concentrarsi nuovamente sul campionato. L’Avellino, nel posticipo del lunedì sera, affronterà allo stadio Zaccheria il Foggia. Il tecnico biancoverde Massimo Rastelli, in vista di tale incontro, ha parlato in conferenza stampa.

Abbiamo archiviato subito la gara di mercoledì, i ragazzi si sono allenati bene in questi due giorni. Abbiamo valutato un po’ di situazioni, qualche ragazzo lo abbiamo recuperato. Abbiamo ancora due giorni davanti per avere un quadro completo degli uomini che saranno a disposizione lunedì. Noi stiamo cercando di lavorare sulla mentalità e di pensare una gara alla volta. In questo momento non stiamo a guardare la classifica, pensiamo al nostro percorso, alla crescita che vogliamo fare. Sappiamo che lunedì è un’esame importante perché affrontiamo una squadra in salute che da quando è subentrato Gallo ha ottenuto in 6 partite 3 vittorie e 2 pareggi. Come noi, sono due organici che la classifica non rispecchia il loro reale valore”. 

Sulla situazione infortunati: “Abbiamo recuperato Murano, ieri si è allenato parzialmente. Oggi si allena col gruppo e penso che lunedì sia a disposizione. Ieri per precauzione abbiamo fatto lavorare Ricciardi a parte che doveva smaltire un po’ di fatica, anche lui oggi pomeriggio rientra in gruppo e sarà a disposizione”.

Su Murano: “Ha un motore da Serie A. Deve convincersene lui che ha delle doti atletiche che non sono da questa categoria, ha un buon piede. Deve ritrovare autostima e fiducia in se stesso. Gli errori fanno parte del gioco”.

Sul reparto offensivo: “Ho tante soluzioni, ogni calciatore che ho in avanti ha delle caratteristiche diverse”.

Su Russo: “Raffaele si accende quando inizia la gara e smette di correre quando l’arbitro fischia. È intelligente, a volte si sacrifica per la squadra. Nell’uno contro uno è molto bravo, ho detto che deve migliorare nel momento decisionale e cioè quando deve tirare  e quando deve fare l’assist. Deve prendere consapevolezza dei suoi mezzi”.

Su Matera e Franco: “Sono due ragazzi che sto attenzionando molto bene perché sono bravi entrambi. Hanno caratteristiche fisiche diverse e domenica col Catanzaro avevo bisogno di qualcosa di diverso. In Coppa li ho alternati ancora, Franco ha fatto un’ottima gara con la Turris. Posso partire dall’inizio con uno sapendo cosa può darmi l’altro e viceversa”.

Su Ceccarelli: “Io voglio essere messo in difficoltà, non voglio dormire tranquillo. Proprio per questo la gara di mercoledì era fondamentale, non solo per il passaggio del turno, ma perché volevo delle conferme. Tommaso ha fatto un’ottima prestazione, so di poter contare su di lui. Prima del mio arrivo aveva giocato con continuità. Spostando Trotta gli spazi servono ridotti, ma so che a partita in corso è un giocatore affidabile”.

 

Articoli correlati

Back to top button