US AVELLINO

Le pagelle di Avellino-Paganese 3-0: Di Gaudio, Tito e Gagliano regalano i tre punti ai lupi

Le pagelle dei calciatori biancoverdi

Le pagelle di Avellino-Paganese 3-0: Di Gaudio, Tito e Gagliano regalano i tre punti ai lupi

L’Avellino batte la Paganese (3-0) e torna alla vittoria dopo i due pareggi consecutivi. A decidere il derby del “Partenio” sono le reti di Di Gaudio, migliore in campo per i lupi insieme a Forte, Tito, lesto sul tap-in dopo aver sbagliato il rigore, e Gagliano. Di seguito le pagelle dei biancoverdi:

Forte 7: dopo la nottataccia di Catania, stavolta salva il risultato con un grandissimo intervento su Zanini al 34’. Ottimo anche su Manarelli all’81’. Sesto clean sheet stagionale per il portierone biancoverde.

Silvestri 6: solita gara di temperamento e concentrazione per l’ex della gara, che da braccetto della difesa a tre raramente delude le attese.

Dossena 6: una buona lettura difensiva su una veloce ripartenza della Paganese, poi il solito tentativo in avanti, dove cerca di sfruttare i suoi centimetri sulle palle da fermo.

Bove 5,5: nel primo tempo si lascia scappare via Guadagni ed è costretto a rimediare l’ammonizione per fermarlo. È l’episodio che ben descrive la sua gara, macchiata da qualche insicurezza di troppo.

(dal 55’ Mastalli 6: si procura con merito il rigore da cui nasce il 2-0 con un bel taglio in area).

Rizzo 6,5: parte in sordina, ma con il passare dei minuti prende fiducia e sfrutta al meglio la sua freschezza. Al 44’ mette al centro un grande pallone per Plescia, nella ripresa continua ad offrire certezze sulla destra.

Aloi 6,5: dopo tante battute a vuoto, finalmente il numero 4 torna con i nervi nella partita. Qualche spunto interessante, con due-tre palloni serviti avanti, tanta lotta in mezzo al campo.

De Francesco 6: si vede poco, ma c’è. Nell’azione che porta al gol del vantaggio è sua la conclusione smorzata che finisce poi sul piede di Di Gaudio. Risorsa preziosa in un momento molto particolare.

(dal 90′ Matera s.v.: pochi minuti in campo per l’ex Cavese).

Tito 6,5: qualche spiovente in mezzo a cercare le punte, ma senza la giusta precisione. Ad ogni modo è nel vivo della gara e questo è già un buon passo in avanti. Sbaglia il rigore, ma poi è lesto ad andare per primo sulla ribattuta e a ribadire in rete.

Micovschi 6: evidentemente non è ancora al top della condizione, visto che nei primi 45’ fa una fatica immane ad azzeccare la giocata, persino la più semplice. Nella ripresa ha il merito di entrare nell’azione del gol e di regalare qualche spunto che gli vale la sufficienza.

Di Gaudio 7: con le sue accelerazioni improvvise fa impazzire la catena di destra della Paganese, in difficoltà di fronte alla sua vivacità. Nella ripresa fa valere la sua superiore qualità tecnica con il controllo e il tiro destro con cui batte Baiocco e regala il successo ai lupi.

(dal 90′ Mignanelli s.v.: l’ex Modena entra in campo per dare manforte nei minuti finali).

Plescia 6: nel primo tempo sfiora il gol di testa su assist di Rizzo, nella ripresa causa l’espulsione di Bianchi per l’episodio che cambia il match. Piccoli dettagli che determinano la sufficienza in pagella per l’ex attaccante dell’Empoli.

(dal 65’ Gagliano 6,5: l’ex Cagliari entra bene in partita sfruttando la sua fisicità in area. Nel finale prima sfiora il gol dalla distanza, poi lo trova sfruttando una mischia).

Articoli correlati

Back to top button