US AVELLINO

Mercato Avellino – Da Kragl a Mercadante: la situazione in casa lupi

Gli aggiornamenti sul mercato biancoverde

Con l’inizio del mese di giugno, entra a tutti gli effetti nel vivo la programmazione della stagione 2022-2023 in casa Avellino. Dopo l’annuncio di mister Taurino e del relativo staff tecnico, per il diesse De Vito è arrivato il momento di concentrarsi sull’allestimento dell’organico. Tanti i contatti allacciati in queste settimane, diverse le riflessioni da fare sui calciatori attualmente in rosa. Ecco di seguito gli aggiornamenti nello specifico delle situazioni più calde.

Oliver Kragl

Il centrocampista tedesco è stato un vero e proprio pilastro dei lupi nella seconda metà di stagione, per cui il desiderio della società sarebbe quello di trattenerlo. Il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno è però un ostacolo di non poco conto, visto che il ragazzo piace a diversi club. Al momento è da registrare una sorta di stallo, ma di sicuro i biancoverdi avanzeranno una proposta per Kragl.

Mario Mercadante

Il difensore classe 1995 è in uscita dal Monopoli, prossimo allo svincolo, e pare molto interessato alla proposta recapitatagli dall’Avellino. Per Taurino l’ormai ex capitano dei pugliesi è il profilo ideale per la sua difesa a 3, ma bisogna ancora lavorare sui dettagli. Al momento c’è distanza tra le parti sulla durata del contratto, ma le sensazioni sono positive.

Davide Petermann

Sul taccuino di De Vito c’è anche il nome del centrocampista del Foggia. Anche il classe 1994, come Mercadante, è un profilo in linea con le idee del club, che vuole puntare su elementi giovani ma già pienamente affidabili per la categoria. Lo stesso Petermann è lusingato dalle avances dei lupi, ma prima di decidere il suo futuro dovrà incontrare il Foggia (scadenza 2023) e valutare i piani dei satanelli.

Alberto Dossena

La posizione del centrale difensivo biancoverde conoscerà nuovi sviluppi entro il mese di giugno. L’Atalanta vanta infatti un diritto di recompra: se lo eserciterà, per poi piazzarlo altrove, il calciatore lascerà immediatamente l’Irpinia. In caso contrario i lupi potrebbero anche trattenerlo, ammesso che il ragazzo non voglia tentare l’esperienza in B, dove sembra avere diversi estimatori.

I giovani

Un altro obiettivo del diesse De Vito è quello di ingaggiare almeno 2-3 profili under di rilievo, pescandoli magari dalle formazioni Primavera di Serie A. I nomi e i contatti avuti nelle ultime settimane sono tanti. Di sicuro il dirigente biancoverde ha buoni uffici con numerosi club e proverà a sfruttarli per regalare giovani di spessore a Taurino.

Articoli correlati

Back to top button