US AVELLINO

Panchina Avellino – Biancolino a Viterbo. E poi? Gli allenatori liberi sul mercato

I possibili nomi per il post-Taurino

Domani a Viterbo sarà il turno di Raffaele Biancolino, ma già sabato a Francavilla Fontana la panchina biancoverde dovrebbe avere un nuovo custode. Questo almeno è l’idea di base della società, che dopo meno di due mesi di campionato non può accettare di gettare la spugna e vuole almeno provare a dare una sterzata tecnica. Pur nella consapevolezza della difficoltà di un tale compito, complice la disastrosa situazione di classifica e le nubi che attanagliano tutto l’ambiente biancoverde, il diesse De Vito è alla ricerca di un allenatore che possa raccogliere l’eredità di Taurino e traghettare il club almeno fino al prossimo giugno.

Di nomi, idee e spunti già nelle scorse settimane ne sono stati avanzati molti. Ad oggi, però, l’Avellino non ha ancora impostato discorsi seri e lo farà solo nelle prossime ore. Sogni a parte, qui il riferimento è inevitabilmente a Massimo Rastelli, sono tanti gli allenatori liberi che potrebbero potenzialmente fare al caso dei lupi.

Guardiamo alla Serie C e partiamo dal girone A. Già qui, tra gli allenatori disponibili, figurano alcuni nomi interessanti. C’è innanzitutto Massimo Oddo, reduce dall’esperienza a Padova, con il primo artefice di una grande rimonta a stagione in corso prima di perdere la finale playoff. Seguono, a ruota, altri allenatori rodati come Beppe Scienza – ultima esperienza alla Pro Vercelli -, Michele Marcolini (ex Albinoleffe), nome da cerchiare in rosso visto il legame con De Vito e Marco Marchionni, ex Foggia, che ha lasciato il Novara prima dell’inizio del campionato dopo averlo portato in C.

Nel girone B, tra i liberi figura il nome di Gigi De Canio, fermo dal 2019, quando allenava la Ternana, ma esperto in situazioni simili. Ci sono poi anche profili come quello di Vincenzo Torrente, l’anno scorso al Gubbio, William Viali e Luciano Zauri, rispettivamente protagonisti nella passata stagione sulle panchine di Cesena e Pescara.

Anche nel girone C c’è un discreto mix di esperti e giovani. Guidano la lista i decani Walter Novellino (l’anno scorso alla Juve Stabia) e Zdenek Zeman, idea potenzialmente assai suggestiva – quanto inattuabile – per i colori biancoverdi. Da sottolineare anche la disponibilità di Stefano Sottili (ex Juve Stabia), Bruno Trocini (ex Potenza), Gianluca Grassadonia (ex Paganese) e Gaetano D’Agostino (ex Vibonese).

La lista potenziale di nomi è ampia. Ora non rimane che dare il via a sondaggi e consultazioni. L’Avellino è alla ricerca di un nuovo allenatore.

Articoli correlati

Back to top button