CALCIOSCOMMESSE ULTIM’ORA: Il TFN convoca un’udienza-bis il 7 Aprile

CALCIOSCOMMESSE ULTIM’ORA: Il TFN convoca un’udienza-bis il 7 Aprile

Il Tribunale Federale Nazionale ha deciso di convocare un’udienza-bis venerdì 7 aprile per l’udienza calcioscommesse.

Un’ora dopo la chiusura dell’udienza, il Tribunale Federale Nazionale accogliendo le eccezioni preliminari-procedurali, sollevate prontamente dalla difesa, riguardanti un un vizio procedurale, ha deciso di convocare un’udienza-bis venerdì 7 aprile.

Adesso la difesa ha la possibilità di far risultare, dalle memorie difensive, nuovi elementi.

Ovviamente ciò comporta nuovi tempi processuali per il caso calcioscommesse poiché, entro il 10 Aprile arriverà la sentenza in primo grado.

La giustizia sportiva ha tre gradi di giudizio, il TFN come primo grado, la Corte d’Appello Federale (secondo grado di giudizio) ed infine il terzo grado al Collegio di Garanzia del Coni. Ovviamente vi è la possibilità successiva di appellarsi ad organi amministrativo come il Tar ed il Consiglio di Stato.

 

Qui il COMUNICATO UFFICIALE N. 59/TFN – Sezione Disciplinare (2016/2017):

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, costituito dal Dott. Cesare Mastrocola Presidente; dall’Avv. Paolo Clarizia, dal Dott. Pierpaolo Grasso, dall’Avv. Valentina Ramella, dall’Avv. Marco Santaroni Componenti; con l’assistenza del Dott. Paolo Fabricatore Rappresentante AIA; e del Signor Claudio Cresta Segretario con la collaborazione dei Signori Salvatore Floriddia, Paola Anzellotti e Nicola Terra, si è riunito il 3.3.2017 e ha assunto le seguenti decisioni:

(135) – DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE A CARICO DI: ARINI MARIANO (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), BIANCOLINO RAFFAELE (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), CASTALDO LUIGI (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), IZZO ARMANDO (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), MILLESI FRANCESCO (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), PECCARISI MAURIZIO (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), PINI LUCA (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società ASD Atletico Torbellamonaca), PISACANE FABIO (all’epoca dei fatti calciatore tesserato per la Società AS Avellino 1912 Srl), TACCONE WALTER (all’epoca dei fatti Presidente e Legale rappresentante p.t. della Società US Avellino 1912 Srl), Società US AVELLINO 1912 Srl e ASD ATLETICO TORBELLAMONACA – (nota n. 6491/1225 pf15-16 GP/GT/blp del 16.12.2016).

Il Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare,
Visto il deferimento della Procura Federale nei confronti dei soggetti epigrafati;
Viste le memorie difensive presentate dai deferiti;
Considerato che in data 27.2.2017 la Procura Federale ha depositato documentazione probatoria integrativa, trasmessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli con nota del 23.2.2017.
Sentite le parti presenti in udienza, le quali si sono riportate integralmente ai propri scritti e hanno chiesto un rinvio della discussione al fine di poter esaminare la suddetta documentazione, depositata agli atti solo un giorno prima della scadenza del termine per presentare memorie difensive, e controdedurre al riguardo al fine di garantire la piena tutela del diritto di difesa;
Considerato che la Procura Federale non si è opposta alle predette richieste, evidenziando che un eventuale rinvio comporterebbe la sospensione dei termini ex art. 34bis, comma 5 CGS;

1

Federazione Italiana Giuoco Calcio – Tribunale Federale Nazionale – Sez. Disciplinare ‐ SS 2016‐2017

Ritenuto che la richiesta formulata dai difensori di parte deve essere accolta al fine di garantire il corretto esercizio del diritto di difesa;

P .Q.M.
Riservata ogni decisione in rito e nel merito, in accoglimento delle istanze presentate dalle difese dei deferiti, rinvia all’udienza del 7 aprile 2017 ore 14, la prosecuzione del

dibattimento.
Dispone la sospensione dei termini ex art. 34 bis, comma 5 CGS.

(139) – DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE A CARICO DI: PASQUALE FOTI (Presidente del consiglio di amministrazione della Società Reggina Calcio Spa dal 20.9.2014 al 20.8.2015, nonché socio di riferimento della Società stessa fino alla data di fallimento), GIUSEPPE RANIERI (Amministratore Unico della Società Reggina Calcio Spa dal 5.11.2013 al 19.9.2014 e dal 21.8.2015 al 22.4.2016, nonché vice Presidente del consiglio di amministrazione della stessa Società dal 20.9.2014 al 20.8.2015) – (nota n. 6885/1347 pf 15-16 GP/GT/ag del 3.1.2017).

Il Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare,
vista l’istanza di differimento dell’odierna riunione presentata dalla difesa Sig. Foti, motivata da problemi di salute del deferito;
vista la non opposizione della Procura Federale.
Rinvia la trattazione del deferimento a nuovo ruolo, disponendo la sospensione dei termini ex art. 34 bis, comma 5 CGS.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy