Serie C – Pres. Ghirelli: “Cuneo e Lucchese rischiano esclusione dal campionato”

Serie C – Pres. Ghirelli: “Cuneo e Lucchese rischiano esclusione dal campionato”

I punti di penalizzazione rimangono ma se non pagano la multa di 350 mila euro rischiano di incorrere nell’esclusione dal campionato

di Redazione Sport Avellino

Il calcio italiano si avvia ad una nuova estate caldissima, con scossoni e squadre che rischiano fallimenti e non iscrizioni al campionato. Anzi, non occorre arrivare all’estate per capire e iniziare a percepire che un nuovo terremoto si sta per abbattere su diverse squadre di Serie C. Poche settimane fa sono sparite due società, il Pro Piacenza e il Matera. Ma altre squadre rischiano di non arrivare a fine campionato.

A rivelarlo, ai microfoni di Canale 50, il presidente della Lega Serie C, Francesco Ghirelli, il quale ha affermato come la loro situazione non sia molto distante da quella del Pro Piacenza e per ora hanno avuto solo una multa di 350 mila euro, che se non pagata in tempo, porterà loro all’esclusione dal campionato.

Queste le parole di Ghirelli:“La situazione di Cuneo e Lucchese è molto delicata e da valutare. I punti di penalizzazione rimangono ma se non pagano la multa di 350 mila euro rischiano di incorrere nell’esclusione dal campionato. Poi le società potrebbero decidere di impugnare questa decisione ed i tempi di conseguenza si prolungherebbero. Purtroppo questo è il percorso di Forche Caudine che quest’anno dobbiamo per forza attraversare“. 

In teoria i termini della multa indicati da Ghirelli scadrebbero il 15 marzo, essendo stata notificata il 15 febbraio. Si parlava di un mese di tempo per saldarla ma di questo non c’è più traccia.
Resta il fatto che per entrambe si prospetterebbe lo stesso problema vissuto col Pro Piacenza: ovvero non hanno terminato il girone di andata, all’appello mancano Cuneo-Entella del 30 settembre ed Entella-Lucchese del 21 ottobre, perciò il rischio è quello di annullare tutte le gare dell’andata e assegnare lo 0-3 a tavolino al ritorno.“

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy