Sidigas Avellino, Nenad Vucinic: “Reggio Emilia sarà un avversario duro. Lavoriamo per migliorare l’approccio”

Sidigas Avellino, Nenad Vucinic: “Reggio Emilia sarà un avversario duro. Lavoriamo per migliorare l’approccio”

Le parole di coach Vucinic che presenta la gara contro la Reggiana

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

La Sidigas Avellino si prepara per la seconda gara interna consecutiva. Dopo la rimonta vincente con Varese, la Scandone ospiterà domenica la Grissin Bon Reggio Emilia. 

Vincere per dare continuità ai risultati è importante per la Scandone che dovrà evitare, se possibile, di regalare vantaggi enormi agli avversari per poi affannarsi in rimonte clamorose che non sempre possono avvenire.

A presentare il match, in sala stampa, coach Vucinic. Queste le sue parole: “Sarà una partita molto importante domenica per noi quella con Reggio Emilia. Soprattutto sarà importante per consolidare la nostra squadra e arrivare in una posizione migliore per la zona playoff. Sappiamo che sarà un match difficile contro una squadra che sta lottando per restare in Serie A e che darà battaglia fino alla fine. Abbiamo lavorato bene questa settimana e penso che siamo in una condizione abbastanza buona anche dal punto di vista mentale per la sfida di domenica. Infortuni? Siamo ormai abituati a questa situazione. Nichols non ci sarà, difficile anche Filloy perchè avverte ancora dolore alla schiena anche se sta provando per poterci essere. D’Ercole non è al massimo ma ci sarà così come Silins che ha recuperato dal virus influenzale. Ripartiamo dalla rimonta importante con Varese ma dobbiamo migliorare questo lento approccio alle partite, abbiamo fatto molti errori tecnici nel primo tempo e questo va migliorato, nella seconda parte invece abbiamo mostrato il meglio di noi stessi ma dobbiamo migliorare perchè non sempre ci può capitare di rimontare. Io cerco sempre di fare il meglio possibile per superare le avversità, non è semplice perchè ogni settimana c’è da lavorare sodo, nonostante gli infortuni. Non possiamo piangerci addosso ma dobbiamo lavorare sodo per migliorare e raggiungere i nostri obiettivi. Quello che molte persone non capiscono è che quando si torna a giocare dopo un periodo lungo di stop non è facile, e quindi c’è da lavorare molto per integrare chi sta fuori da tempo e chi magari è arrivato in squadra da poche settimane”. 

Basket – Lavori al PalaDelMauro, la Sidigas Avellino chiede il rinvio della gara con Trieste del 7 aprile

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy