Novellino: “Matera avversario ostile, fondamentale capire se Ardemagni ci sarà o no”

Novellino: “Matera avversario ostile, fondamentale capire se Ardemagni ci sarà o no”

Vigilia di Tim Cup in casa Avellino col trainer di Montemarano che presenta la sfida contro i lucani

Domani prima gara ufficiale al Partenio – Lombardi per l’Avellino di Walter Novellino contro il Matera nel II turno di Tim Cup. Il tecnico di Montemarano si dice fiducioso in vista della sfida contro i lucani nonostante nell’allenamento odierno si sia fermato Matteo Ardemagni per un problema fisico (leggi qui).

La squadra sembra aver recepito le indicazioni per avere la meglio degli avversari guidati dall’ex Gaetano Auteri: “Veniamo da una partita non bella in termini di risultato ma non di gioco ma sono convinto che quest’Avellino potrà dare sotto l’aspetto del gioco e tattico. Sarà un banco di prova importante. Questa settimana abbiamo lavorato bene perché sarà il primo approccio col nostro pubblico, poi affronteremo un Matera allenata da Auteri per cui nutro profonda stima.  Incontriamo una squadra di categoria molto attrezzata per giocare una terza serie ad alti livelli ma noi non siamo da meno.”

Da un punto di vista tattico Novellino è intenzionato a proporre il suo “fidato” 4-1-4-1: “Potrebbe giocare la coppia Suagher – Migliorini. Voglio una squadra compatta sia che giocheremo col 4-4-1-1 o col  4-1-4-1. Domani sarà fondamentale dimostrare quanto di buono fatto nel lavoro a Cascia durante il ritiro. Contro il Taranto abbiamo incassato la loro fisicità e dobbiamo reagire quando il gioco si mette su questi binari. Dobbiamo fare un grande campionato ovvero ottenere una salvezza serena perché ci sono dei giocatori che ci possono dare qualcosa di importante. Vogliamo ricreare quel giusto entusiasmo dopo la sofferta salvezza ottenuta lo scorso anno.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy