Il paradosso della Scandone, imbattuta e ultima: con Pozzuoli per confermarsi grandi

Fa un po’ di tristezza vedere come questa Scandone senza penalizzazioni sarebbe prima in classifica: nessun’altra squadra nel girone ha vinto tutte le partite fino ad adesso. La Scandone è invece ultima a -2, e proprio contro la Virtus Pozzuoli ha la possibilità di “togliere il meno” davanti ai suoi punti. La Virtus ha perso contro Rieti all’esordio in campionato, vincendo invece la settimana scorsa contro Sant’Antimo. Proprio contro Pozzuoli Avellino aveva trovato la prima vittoria dell’anno, vincendo sul campo napoletano per 78-82. Gli irpini potranno fare affidamento su un Brunetti e un Ianuale in più, dovendo riuscire a contenere Balic, principale bocca offensiva della Virtus. Il play dei napoletani è stato autore di una prestazione monstre all’andata, concludendo con ben 37 punti e venendo giustamente segnalato da coach De Gennaro nel prepartita. Da non sottovalutare Savoldelli, considerato da De Gennaro la guardia migliore del campionato. Avellino dovrà fare affidamento alla sua solita difesa, nota più lieta delle prime uscite stagionali, in cui stona terribilmente invece il tiro da 3 punti. I biancoverdi hanno tirato nelle prime due partite per un complessivo 8/41 dalla lunga distanza. Clicca qui per le parole del centro partenopeo Kushchev sulla Scandone.

 

Leggi anche

La Scandone sciupa 12 punti di vantaggio e perde all’overtime contro Formia 83-81

Avellino è sempre in vantaggio fino a due minuti dalla fine del quarto quarto, acciuffando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.