BASKETNEWSSCANDONESERIE B

Perchè questa Scandone può farci divertire

Mettiamo subito in chiaro una cosa, questa Scandone è diversa da quella dell’anno scorso. Contro Pozzuoli si è visto quel salto in avanti difensivo che tanto aveva chiesto De Gennaro: una tale evoluzione in tutto lo scorso campionato non si era mai vista. La Scandone tira 2/20 da tre, termina in svantaggio il primo tempo, fa segnare 37 punti a Balic, eppure vince.  Questa capacità di non mollare mai, che ha da sempre contraddistinto i lupi, era totalmente assente nell’annata precedente. De Gennaro deve trovare la quadra in una squadra che fino ad ora si è affidata completamente al tiro all’interno dell’area, e che ha perso fin troppi palloni (28 in totale). Ani potrebbe rivelarsi la sorpresa della stagione (21 punti e 9 rimbalzi contro Pozzuoli), spetterà al coach farlo maturare soprattutto sul lato difensivo. Chi ha per ora un po’ deluso le aspettative è Riccio, il ragazzo ha voglia, e si vede, ha ancora tempo per riscattarsi e mostrare il giocatore che è diventato negli States. C’è tanto lavoro da fare per De Gennaro, ma una cosa è certa: questa è tutta un’altra Scandone, probabilmente non una squadra da promozione, ma che forse ci farà finalmente divertire.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button