Fesenko a colloquio col direttore di gatra

Sidigas Avellino, Fesenko: “Carico per le Final 8. Spero che il ginocchio non mi crei problemi”

Grande giorno del debutto della Scandone alle Final Eight di Coppa Italia di Firenze. In un’intervista esclusiva rilasciata al portale ucraino sport.ua, il gigante della Scandone, Kyrylo Fesenko ha parlato del suo momento in casa Sidigas, delle Final Eight, delle sue condizioni fisiche, dell’eliminazione dalla Champions e del campionato.

Ecco le sue parole: “Con la Sidigas Avellino stiamo facendo un ottimo campionato e una stagione molto positiva. Anche se abbiamo avuto una grande delusione dall’uscita dalla Champions League, cosa che nessuno si aspettava. Ma la squadra ha reagito bene in campionato e si è focalizzata subito sugli altri obiettivi. Ora inizia subito una competizione importante, come la Coppa Italia, con una formula in cui si gioca in 4 giorni e si deciderà il campione. Arriviamo da primi a questo evento e vogliamo fare bene, perchè vogliamo vincere un trofeo. Iniziamo contro Cremona, un avversario che è arrivato ottavo nella regoular season e ci ha battuto in campionato. Personalmente sarà una partita molto difficile, dovrò dare tanta energia in attacco e fare tanta attenzione in difesa, contro Cremona che gioca molto bene il pik’n’roll”. 

Fesenko continua nella sua analisi stagionale: “La Coppa Italia è un obiettivo della società, ma vogliamo far bene in tutte le competizioni. La stessa Europe Cup e anche in Campionato vogliamo cercare di arrivare primi alla fine, per arrivare ai playoff come testa di serie e affrontare le avversarie col fattore campo. Sappiamo che al Pala Del Mauro possiamo battere chiunque. Le nostre avversarie più temibili saranno Milano, Venezia e la stessa Brescia che lotteranno con noi per arrivare primi”. 

Fesenko parla dell’Europe Cup: “La delusione Champions è passata, ora abbiamo una competizione minore da portare avanti e provare a vincere. Giocheremo contro Mink, una squadra che conosco bene. Ho giocato contro di loro diverse volte, quando ero al Lokomotiv, e a Donetsk. Sono un gruppo da non sottovalutare e credo che saranno due belle partite. Andremo a giocare in un palazzetto bellissimo ma vogliamo vicnere, anche per far contenti i tifosi che sono un pò amareggiati dall’eliminazione dalla Champions League”. 

Infine Fes, racconta le sue condizioni fisiche e come sta il ginocchio: “Il ginocchio va monitorato. ogni tanto si gonfia e mi crea fastidio. Con queste partite ravvicinate in Coppa Italia credo che avrò delle difficoltà, ma stringerò i denti. Stiamo aspettando tutti con ansia anche il rientro di Lawal. Shane si sta allenando con noi, sta bene e credo che per inizio aprile ci potrà dare una grossa mano. Con lui la Scandone avdrà un reparto lunghi formidabile, insieme a me e N’Diaye”. 

Leggi anche

Meta Formia – Scandone Avellino, la vigilia: tutto pronto per l’esordio di Trapani

Inizia il girone di ritorno del campionato di basket di Serie B, con la Scandone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.