CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

[Esclusiva] Sandro Abate, Fantecele: “Final Eight? Puntiamo al massimo. In campionato…”

Intervista in esclusiva, quella rilasciata dal fantasista Italo-Brasiliano della Sandro Abate André Fantecele, per SportAvellino.

Il numero 9, dopo le esperienze con Napoli, Lazio e Montesilvano (solo per citarne alcune), ha vestito per la prima volta la maglia della Sandro Abate nella stagione 2017/18, quando la compagine avellinese militava nel campionato di serie B.

Innanzitutto come stai? E poi che bilancio fai dei tuoi quattro anni con la maglia della Sandro Abate?

Sto bene, credo di aver fatto delle stagioni positive e sempre in crescita, e spero di continuare con questo ritmo per un altro paio di anni. Da quando sono arrivato qui abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi prefissati“.

Sei uno dei veterani del gruppo, sei il vicecapitano, uno dei leader insomma. Sei anche il capocannoniere con 9 reti all’attivo, ed aggiungendo i 6 assist, sei entrato in 15 marcature complessive della squadra. Come giudichi la tua stagione personale finora?

Si, diciamo che sono uno dei più “vecchi”. A dire la verità non sono contento al 100% con quello che sto facendo e spero di migliorare quanto prima.”.

Invece per quanto riguarda il gruppo, dopo 16 giornate avete raccolto 24 punti, frutto di 7 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte. Come valuti il cammino della squadra in campionato fino a questo momento?

Per quanto riguarda il cammino, credo che possiamo migliorare ancora tanto e sono sicuro che sarà così. È una stagione molto strana, siamo stati tanto tempo fermi (causa covid) e ci sono tanti giocatori “nuovi”. Però, sicuramente siamo ancora in tempo per raggiungere i nostri obiettivi”.

Forse 6 sconfitte a questo punto della stagione sono un po’ troppe per una squadra che ambisce ad entrare tra le prime quattro forze del campionato. L’obiettivo è rimasto sempre lo stesso o è stato fatto qualche passo indietro?

Le sconfitte si, sono un po’ troppe, ma come ho detto prima siamo ancora in tempo e l’obiettivo resta sempre quello: rimanere tra le prime 4″

Invece, in merito alle Final Eight, qual è l’obiettivo che vi ponete come squadra ed anche l’obiettivo che ti poni tu personalmente, visto che nella Coppa Italia di serie A2, oltre ad aver alzato il trofeo con i tuoi compagni, hai anche alzato il titolo di MVP della competizione.

Nelle Final Eight può succedere di tutto, gara secca non è mai facile per nessuno. L’importante è essere concentrati al 100% in quello che dobbiamo fare e non beccare una giornata storta. Dare tutto e magari “ripetere” quello che abbiamo fatto in A2″

Lo scorso novembre sei stato convocato per la prima volta in Nazionale. Che esperienza e che emozione è stata? E poi, in futuro, sogni qualche altra chiamata da parte di mister Bellarte?

La convocazione da parte di Bellarte mi ha fatto capire tante cose ed anche l’esperienza vissuta. Sicuramente aspetto un’altra chiamata da parte sua. Intanto devo fare la mia parte qui a casa mia”

Ed infine, qual è il tuo ricordo più bello legato alla tua avventura con la maglia della Sandro Abate?

Il mio ricordo più bello legato alla Sandro Abate è stata l’ultima partita della serie B”

 

Si ringrazia l’ufficio stampa della Sandro Abate per la gentile disponibilità.

Articoli correlati

Back to top button