CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

Sandro Abate terzo stop di fila, il Pescara gioca a tennis e passa al Del Mauro

Il racconto della sfida andata di scena al Pala Del Mauro

Nel match valevole per la quarta giornata del massimo campionato di calcio a 5, la Sandro Abate subisce la sua terza battuta d’arresto consecutiva perdendo sui legni di casa contro il Futsal Pescara con il risultato finale di 1-6. Nonostante la tanta volontà palesata dagli irpini sul parquet, Avellino paga le disattenzioni del primo tempo su situazioni da calcio da fermo. La cattiva sorte (3 legni colpiti), il cinismo degli abruzzesi e un super Mammarella hanno fatto pendere l’ago della bilancia in favore degli ospiti. L’unica rete di serata per i verdeblù è stata siglata da Creaco.

Primo Tempo

Sfida fin da subito vivace. Dopo un minuto sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con Ugherani che, dopo aver scambiato con Pola, si ritrova solo davanti a Mammarella ma spara alto. La Sandro Abate difende bene e cerca di colpire quando può in contropiede: prima Creaco bravo a liberarsi al tiro, ma impreciso, e poi Iandolo trova la pronta risposta di Mammarella che toglie la sfera dall’angolino. Al quinto minuto arriva anche la prima conclusione verso lo specchio della porta da parte del Pescara: Ferreira mira l’incrocio, Berthod vola e si supera in questa circostanza. Passa un minuto, e mister Despotovic chiama time-out per organizzare le idee sul parquet. Ma al rientro sono ancora gli irpini ad andare vicino alla rete: prima Iandolo non impatta la palla ad un passo dalla porta facendo tirare un sospiro di sollievo agli abruzzesi e poi Nicolodi che con il destro fa la barba al palo. All’ottavo però da un’azione da rimessa laterale si porta in vantaggio il Pescara grazie ad un fulmine partito dal mancino di Wellington. Accusato il colpo, arriva il time-out anche dalla panchina irpina. Ma, al 14′, ancora da rimessa nasce il raddoppio dei delfini: cambia l’assist-man ma non cambia il marcatore, ancora Wellington preciso e puntuale all’appuntamento con il gol. Sotto misura, una zampata con la palla che passa tra le gambe di Berthod. Avellino sfortunato perché a due passi dalla porta Ugherani centra il palo. Pochi secondi e Mammarella in allungo riesce a neutralizzare un sinistro potente di Nicolodi. La Sandro Abate prova ad aumentare i giri del motore e ad un minuto dal termine della prima frazione è ancora il legno a smorzare l’entusiasmo verdeblù: nuovamente Ugherani che questa volta becca la traversa. Mammarella negli ultimi secondi fa miracoli e manda i suoi all’intervallo avanti di due lunghezze.

Secondo Tempo

Alla ripresa delle ostilità ci impiega poco più di quattro minuti il Pescara per triplicare: errore grossolano di Berthod su una conclusione non irresistibile di Rossetti. Porta stregata per i padroni di casa perché Spellanzon con un tiro preciso, forse anche troppo, centra l’incrocio dei pali. Avellino la vuole riaprire e dunque sale Berthod come quinto di movimento. Dalla panchina verdeblù arriva la chiamata del time-out quando sul cronometro mancano 9 minuti: cambia il power play, Nicolodi entra come portiere di movimento. Gli abruzzesi resistono alle sortite offensive degli avellinesi e quando possono cercano di pungere in contropiede e ci riescono al 13′ con Micheletto che dalla propria metà campo vede la porta sguarnita ed preciso nel calare il poker. La Sandro Abate tenta di rientrare in partita con Creaco che, a 5 dal termine, riesce a battere un formidabile Mammarella. Nel finale, lo stesso portiere abruzzese prima e Murilo poi spengono definitivamente le speranze di rimonta dei padroni di casa.

Sandro Abate – Futsal Pescara 1-6 (0-2 p.t.)

Sandro Abate: Berthod, Ugherani, Abate, Nicolodi, Pola, Vitiello, Zampetti, Petrillo, Spellanzon, Creaco, Iandolo, Rizzo.

Futsal Pescara: Mammarella, Rossetti, Murilo, Coco Wellington, André Ferreira, Micheletto, Bukovec, Montefalcone, Caruso, Fatiguso, Petrov, Patricelli. All. Frane Despotovic

Marcatori: 08:25′ p.t. Wellington (PE), 14:18′ p.t. Wellington (PE), 04:30′ s.t. Rossetti (PE), 12:59′ s.t. Micheletto (PE), 14:24′ s.t. Creaco (SA), 16:17′ s.t. Mammarella (PE)

Ammoniti: Bukovec (PE), Micheletto (PE), Ugherani (SA)

Arbitri: Andrea Saggese (Rovereto), Elena Lunardi (Padova) Crono: Pasquale Crocifoglio (Napoli)

 

Articoli correlati

Back to top button