Avellino – La rosa nel dettaglio: contratti, numeri e VdM

Focus sull’organico biancoverde: investimenti, età media, altezza media, gol e VdM

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Si è completata con un doppio colpo (Errico, Fella) la rosa dell’Avellino 2020-2021 che affronterà il difficile girone C di Serie C. L’organico biancoverde è stato ricostruito quasi per intero dal diesse Di Somma, sono appena 4 le conferme, il quale ha costruito per Braglia una rosa di 24 calciatori. Escluso Federico, che non sarà inserito in lista, il tecnico dei lupi potrà puntare su un blocco di 3 portieri, 6 centrali difensivi, 5 esterni, 6 centrocampisti e 4 attaccanti.

INVESTIMENTI

Rispetto alla scorsa stagione si è registrata una rivoluzione totale. Nonostante le difficoltà post-covid, il club biancoverde è riuscito nell’intento di costruire una squadra completa e competitiva, addirittura puntando sugli acquisti a titolo definitivo. Nella lista di 24 giocatori, infatti, sono appena 4 quelli prelevati in prestito, con la società che ha deciso di occupare solo 3 degli 8 slot a disposizione per i prestiti di calciatori provenienti da A o B. I restanti 20 elementi in rosa sono tutti di proprietà: una vera e propria novità rispetto al passato, rinforzata dal fatto che gli accordi stipulati siano tutti – o quasi – di natura pluriennale. Se è vero che quasi tutti i calciatori sono stati prelevati a titolo gratuito, o con un minimo indennizzo, va evidenziato come il club abbia comunque investito con energia sui contratti. Esclusi Ciancio e Nikolic, che hanno un contratto annuale, tutti gli altri hanno sottoscritto accordi pluriennali. Sono 15 i calciatori in scadenza 2022, 2 (Dossena e Maniero) con scadenza 2023.

Portieri: Forte (2022), Pane (2022), Pizzella (AT)

Difensori: Dossena (2023), Miceli (2022), Silvestri (2022), Laezza (2022), Rocchi (2022), Nikolic (2021), Tito (2022), Ciancio (2021)

Centrocampisti: De Francesco (2022), Errico (P), Aloi (2022), Bruzzo (P), D’Angelo (2022), Silvestri (2022), Rizzo (2022), Burgio (P), Adamo (2022)

Attaccanti: Fella (P), Maniero (2023), Santaniello (2022), Bernardotto (2022)

NUMERI

Mister Braglia aveva richiesto al suo arrivo una squadra giovane ma esperta, con un buon background in Serie C. La richiesta del tecnico toscano è stata esaudita dalla dirigenza biancoverde, che ha comunque tenuto vivo il discorso relativo al minutaggio. I giovani under sono 8: Pizzella (’01), Dossena (’98), Nikolic (’01), Errico (’99), Bruzzo (’99), Silvestri (’99), Rizzo (’99) e Adamo (’98).

L’età media della rosa biancoverde è di 24,95 anni: della porta e della difesa è di 26 anni, del centrocampo di 22,22, mentre l’attacco è il reparto più esperto con un’età media di 28,25 anni. I giocatori più esperti sono Ciancio e Maniero, con 33 anni, gli unici due elementi della generazione ’80. Seguono i due classe ’90 Pane e Santaniello. I più giovani sono invece Pizzella, Nikolic e Burgio con 19 anni.

Tra gli altri dati statistici interessanti c’è poi quello relativo all’altezza media della squadra, pari a 183,17 centimetri. La squadra di Braglia è ben strutturata fisicamente, pronta a dire la sua in termini di agonismo e quantità. Il reparto più basso è il centrocampo, dove nessuno supera i 185 centimetri di altezza, mentre il più alto – portieri esclusi – è la difesa con 184,125 centimetri di media. I giocatori di movimento più alti sono Dossena e Bernardotto (188 cm), seguiti da Rocchi (187), Miceli e Nikolic (186). I più bassi sono invece Fella (177) e Aloi (176).

GOL

Altrettanto rilevante è il dato relativo alla ripartizione delle reti. L’Avellino potrà contare su numerosi centrocampisti con il vizio del gol (Bruzzo e D’Angelo su tutti), ma soprattutto su un grande attacco. Alcuni non hanno sempre giocato tra i pro, ma in linea di massima si può notare come nella rosa biancoverde il maggior numero di reti le abbia segnate Maniero (93 in 379 gare, 7 di media a campionato). Analizzando i dati Transfermarkt, in parte incompleti, si evince tuttavia come la miglior media gol sia quella di Santaniello, capace di siglare 63 gol in 167 presenze (0,37), seguito da Fella (0,28) e Bernardotto (0,25).

VALORE DI MERCATO

L’ultimo indice da considerare è quello relativo al valore di mercato della rosa. Stando ai dati Transfermarkt, i lupi hanno un valore di 4,43 milioni di euro (177 mila di media), quasi tutti inerenti ai giocatori di proprietà del club. Il calciatore dal valore più alto è Fella (400mila), seguito da De Francesco e Maniero (300mila).

Leggi anche: Doppio colpo sul gong: ora l’Avellino è da B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy