Avellino-Monopoli 4-0, le pagelle: Tito ovunque, brilla Bernardotto

Con un avvio entusiasmante, l’Avellino regola la pratica Monopoli (4-0) e torna così alla vittoria. Primo tempo di grande qualità per i lupi, cha calano il tris in 17’ e poi gestiscono il risultato. Primo gol di Bernardotto, altra grande prova di Tito. Sigillo finale di Fella a fine gara.

 Pane 6: salvato dal palo sulla punizione di Lombardo, si fa trovare pronto sulla girata di Samele.

Ciancio 6: il solito contributo di ordine e rigore tattico, fondamentale per gli equilibri della linea a 4 di Braglia. Altra prova sufficiente per l’ex Alessandria.

Dossena 7: si è guadagnato sul campo la maglia da titolare, certificando la scelta di Braglia con un’altra ottima prestazione. Un paio di letture interessanti in anticipo, la capocciata del 3-0 che chiude il match.

Miceli 6: al rientro dopo i problemi fisici che lo avevano tenuto fuori domenica, risponde con una prova di affidabilità e solidità. L’attacco del Monopoli non graffia, si rivela poca cosa, ma il pacchetto arretrato dei lupi risponde bene.

(dal 77’ Rocchi sv).

L. Silvestri 6: schierato ancora da terzino sinistro, tiene a bada gli attacchi dei pugliesi mostrando una buona personalità. Si fa inoltre vedere spesso anche in fase d’impostazione avviando la manovra dei suoi.

Adamo 6: ha spunti e vivacità per far male alla retroguardia del Monopoli. Da una sua iniziativa nasce l’azione del rigore. Unica pecca: non sempre concretizza la mole di fantasia ed elettricità tecnica prodotta.

(dal 52’ Rizzo 6,5: entra bene in partita e per poco non timbra il cartellino sull’ennesimo cross di Tito dalla sinistra. Entra nell’azione del quarto gol biancoverde).

Aloi 6,5: solita prova di sostanza per il numero 4 biancoverde. Preciso, lucido, in fiducia. Il suo atteggiamento è sempre giusto, un faro per i compagni, una garanzia per Braglia. Stantuffo.

D’Angelo 6,5: sta ritrovando la forma migliore e si sta adattando con sempre più naturalezza al ruolo di interno in un centrocampo a 2. Sceglie con coraggio di calciare il rigore, trasformandolo con freddezza e precisione.

(dal 77’ M. Silvestri sv)

Tito 7: da esterno alto è letteralmente incontenibile. Entra in tutte e tre le azioni dei gol, in particolare con l’assist per il tris di Dossena. Motorino inesauribile sulla fascia, risorsa offensiva di grande qualità.

(dal 77’ Burgio sv)

Santaniello 7: gioca finalmente col piglio giusto, mostrando determinazione e voglia di incidere. Trova l’assist per Bernardotto, poi continua a dare fastidio agli ospiti con i suoi movimenti decisi ed eleganti. Provoca l’espulsione di Tazzer a metà ripresa, gli manca solo il gol.

(dal 64’ Fella 6,5: sfiora il gol dell’ex su calcio di punizione, lo trova nel finale finalizzando al meglio un’azione corale dei biancoverdi).

Bernardotto 7: il tiro a giro con cui sblocca il match è un capolavoro per tecnica e rapidità d’esecuzione. Si sblocca e questo lo galvanizza, spingendolo a lottare con la solita enfasi e a cercare il bis in più occasioni.

Check Also

Avellino-Cavese, le probabili formazioni: ospiti dubbio offensivo, per Braglia ampia scelta

Non è un testacoda ma poco ci manca. Per l’ultima partita del girone di andata, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.