Bagnoli (ag. Illanes) a SportAvellino: “Di Somma e Capuano decisivi per lui. Il futuro? Ci penseremo”

Il procuratore del difensore argentino in esclusiva ai nostri microfoni

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Con carisma e personalità, Julian Illanes ha compiuto negli ultimi mesi un notevole salto di qualità che gli ha permesso di mettersi in mostra come uno dei migliori centrali difensivi dell’intera Serie C. Grazie al suo rendimento, il nome del difensore argentino è finito sul taccuino di diverse società, pronte ad accaparrarselo. Per questo, ma anche per tracciare un quadro generale sull’esperienza in biancoverde del giovane centrale, abbiamo sentito in esclusiva Andrea Bagnoli, suo agente dallo scorso mese di luglio.

Nel sottolineare la crescita del ragazzo, Bagnoli ha evidenziato quelli che sono i meriti di Eziolino Capuano, artefice – a detta del procuratore – della piena maturazione tattica e comportamentale di Illanes: “Si tratta di un’esperienza bellissima, al momento. Il ragazzo è arrivato con umiltà, voluto fortemente dal direttore sportivo Di Somma. Credo che con Capuano si sia perfezionato sotto il profilo tecnico e comportamentale in campo: sta migliorando nello stare in campo. D’altra parte credo che Capuano sia uno di quegli allenatori che sanno cosa i calciatori possono fare e quindi Julian sta facendo delle prestazioni sempre migliori, come mi auguro continuerà a fare se i campionati riprenderanno”.

La decisione di trasferirsi in Irpinia, dopo una serie di esperienze negative, si è dunque rivelata vincente per il ragazzo, che ha sempre visto quella biancoverde come una piazza importante. Ad incidere sulla sua scelta è stato però principalmente il rapporto che Bagnoli ha con Di Somma, un rapporto di reciproca fiducia che ha permesso il buon esito della trattativa: “La scelta di Avellino per lui non è stata un problema, anche se magari all’inizio potevano esserci delle difficoltà. Credo che il mio rapporto con il diesse Di Somma, la serietà e la conoscenza di tanti anni abbiano avuto la meglio su tutto il resto. Julian vedeva e vede Avellino come una piazza importante di questo girone, che poi è la realtà”.

Visti i recenti sviluppi, con numerosi club che si sono interessati al ragazzo in vista della prossima stagione, il discorso non poteva poi che finire sul futuro. Un futuro al momento ancora incerto, per ovvie ragioni, ma che probabilmente vedrà il ragazzo impegnato nelle categorie superiori: “Per quanto riguarda il futuro, non so dirti. Lui è in prestito, abbiamo ancora un anno di contratto con la Fiorentina. Chiaramente parlare ad oggi di quello che sarà il futuro di un calciatore è molto difficile. Per quello che stiamo vivendo. È un giocatore che è stato portato in Italia da Corvino, quindi da uno che di buoni calciatori ne ha visti. Con la dovuta esperienza, credo che sia un profilo che può ambire a categorie più importanti della C. Tuttavia, ripeto che riteniamo Avellino una grande piazza per questa categoria. Però parlare oggi di futuro è chiaramente inopportuno. Quello che posso dire è che si tratta di un giocatore che in campo è attenzionato, soprattutto in questa seconda parte di campionato e questo dà atto anche al lavoro della squadra e de mister”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy