Cornacchini: “Penso al mio Bari che succede ad Avellino non mi interessa. Proveremo a fare la partita”

Cornacchini: “Penso al mio Bari che succede ad Avellino non mi interessa. Proveremo a fare la partita”

di Redazione Sport Avellino

Circa 24 ore e per l’Avellino di mister Ignoffo ci sarà un test molto più complesso di quello contro la Paganese. Un’altra opportunità di rodaggio in questa preparazione iniziata con notevole ritardo da parte dei lupi ma anche la possibilità di vedere da vicino le caratteristiche di una delle squadre meglio attrezzate per il campionato che verrà. L’occasione è il secondo turno di Coppa Italia di serie C dove il Bari si presenta con un diverso piglio rispetto ai biancoverdi. A sottolinearlo il tecnico dei galletti Giuseppe Cornacchini che in conferenza stampa afferma: “Penso alla mia squadra non vado a vedere cosa succede in casa Avellino. Mi aspetto un Bari in crescita e pronto per il campionato che inizierà”.

Il Bari si presenterà con tutti gli effettivi a disposizione tranne per capitan De Cesare colpito da un lutto improvviso: “Condoglianze al capitano per il suo lutto in famiglia, in difesa giocheranno Sabbione e Perrotta mentre a centrocampo cercherò di dare più minutaggio a Schiavone. Giocheremo con ogni probabilità con un 4-4-2 con Simeri e Antenucci. In porta ci sarà Frattali”.

Poi un rewind sulla sfida che ha portato lo scudetto sul petto dell’Avellino nella pole scudetto di serie D: “A maggio fu una partita particolare che perdemmo immeritatamente. Ora è un altro Bari. Mi interessa poco che l’Avellino porta lo scudetto sul petto, fa parte del passato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy