Erra :” Concesso troppo all’Avellino, la nostra superiorità numerica era virtuale”

Un pareggio comunque importante per la Paganese, che non è riuscita però a sfruttare le difficoltà degli irpini

di Andrea Tomasetta

L’allenatore della Paganese, Alessandro Erra, analizza il pareggio contro l’Avellino :”Non siamo stati bravi a leggere la partita, la nostra superiorità numerica è diventata virtuale. Dovevamo sfruttare meglio il giro palla, abbiamo concesso loro di giocare sulle loro caratteristiche e abbiamo concesso troppi falli inutili.”

La Paganese non è riuscita a mantenere il vantaggio nonostante fosse in 11 contro 10 sin dalla fine del primo tempo: “L’inferiorità numerica è un discorso a volte soggettivo, quando loro hanno giocatori con una fisicità e un cambio di passo notevole, abbiamo sofferto questo. Hanno evitato il palleggio, cercando direttamente gli attaccanti.”

Particolarmente pericoloso, tra le file dei lupi, Bernardotto: “Nel secondo tempo siamo andati troppo appresso a loro, abbiamo dato troppe possibilità a Bernardotto di girarsi.”

Tante partite ravvicinate in pochi giorni per la formazione di mister Erra: “Questo fa parte del calendario, è per tutti così. L’unica soluzione per trovare un minimo di condizione è far giocare tutti.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy